MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 26 settembre 2006 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 26 settembre 2006

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 26 settembre 2006 - Disimpegno della parte di agevolazione concessa nella forma di credito agevolato dalle disponibilita' del Fondo per le agevolazioni alla ricerca rinvenienti dagli appositi finanziamenti del FERS e del FSE n. 1875. (GU n. 232 del 5-10-2006)

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 26 settembre 2006

Disimpegno della parte di agevolazione concessa nella forma di
credito agevolato dalle disponibilita’ del Fondo per le agevolazioni
alla ricerca rinvenienti dagli appositi finanziamenti del FERS e del
FSE n. 1875.

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca

Visto il decreto-legge del 18 maggio 2006 recante «Disposizioni
urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza
del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri» e istitutivo tra l’altro
del «Ministero dell’universita’ e della ricerca»;
Visto il decreto legislativo del 27 luglio 1999, n. 297: «Riordino
della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno delle
ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle
tecnologie, per la mobilita’ dei ricercatori» e in particolare gli
articoli 5 e 7 che prevedono l’istituzione di un Comitato, per gli
adempimenti ivi previsti, e l’istituzione del Fondo agevolazioni alla
ricerca;
Visto il decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593, recante:
«Modalita’ procedurali per la concessione delle agevolazioni previste
dal decreto legislativo del 27 luglio 1999, n. 297»;
Visto il decreto ministeriale n. 860/Ric. del 18 dicembre 2000, di
nomina del Comitato, cosi’ come previsto dall’art. 7 del predetto
decreto legislativo, e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il decreto dirigenziale n. 888 del 5 maggio 2003, con il
quale sono stati ammessi al finanziamento, tra gli altri, nelle
forme, misure, modalita’ e condizioni ivi indicate, i progetti di
ricerca n. 66, n. 10478 e n. 10492 presentati rispettivamente dalle
societa’ PF2 Software S.r.l., Legni e Segni S.r.l. e S.P.S. S.r.l.;
Visto il decreto dirigenziale n. 266 del 29 dicembre 2003, con il
quale sono stati ammessi al finanziamento, tra gli altri, nelle forme
misure, modalita’ e condizioni ivi indicate i progetti n. 11255, n.
11462, n. 12484, n. 12656, n. 13473, e n. 13588 presentati
rispettivamente dalle societa’ Proteo S.r.l., Makers S.r.l., Azienda
Italiana s.n.c., Valeria Andrea Mura, Atos Origin S.p.A. e Mouse
Innovazione S.c. a r.l.;
Visto il decreto dirigenziale n. 793 del 21 giugno 2004, con il
quale sono stati ammessi al finanziamento, tra gli altri, nelle forme
misure, modalita’ e condizioni ivi indicate i progetti n. 9620, n.
10524 presentati rispettivamente dalle societa’ Eulogos S.p.A. e Txt
e-solutions S.p.A.;
Visto il decreto dirigenziale n. 278 del 23 febbraio 2005, con il
quale sono stati ammessi al finanziamento, tra gli altri, nelle forme
misure, modalita’ e condizioni ivi indicate i progetti n. 8196, n.
10457 e n. 11888 presentati rispettivamente dalle societa’ Magus
S.p.A., Marollo Organizzazione Produttori Scpa e Sp-process S.p.A.;
Considerato che le risorse necessarie per il finanziamento dei
sopracitati progetti gravano sulle disponibilita’ del Fondo per le
agevolazioni alla ricerca, utilizzando gli appositi finanziamenti del
Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo sociale europeo,
della legge 16 aprile 1987, n. 183, secondo le quote previste
nell’ambito del Programma operativo nazionale «Ricerca, sviluppo
tecnologico ed alta formazione» 2000/2006 nelle regioni
dell’obiettivo 1 del territorio nazionale approvato dalla Commissione
europea in data 8 agosto 2000;
Viste le note dell’Autorita’ di pagamento del Programma operativo
nazionale «Ricerca, sviluppo tecnologico ed alta formazione»
2000/2006 nelle regioni dell’obiettivo 1 dei territorio nazionale, n.
5730 del 25 novembre 2005 e al successivo elenco del 17 gennaio 2006
e n. 2347 del 30 maggio 2006;
Ritenuta l’opportunita’ di procedere al disimpegno, relativamente
ai predetti progetti, della parte di agevolazione concessa nella
forma del credito agevolato, dalle apposite disponibilita’ del Fondo
europeo di sviluppo regionale;
Ritenuta la necessita’ di far gravare le somme derivanti dal
suddetto disimpegno sulle disponibilita’ del Fondo agevolazioni alla
ricerca per l’anno 2006;
Vista la disponibilita’ Fondo per le agevolazioni alla ricerca per
l’anno 2006:
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche e integrazioni;

Decreta:

Art. 1.
E’ disposto il disimpegno di euro 18.389.076,21 nella forma del
credito agevolato, dalle disponibilita’ del Fondo per le agevolazioni
alla ricerca, rinvenienti dagli appositi finanziamenti del Fondo
europeo di sviluppo regionale e del Fondo sociale europeo, della
legge 16 aprile 1987, n. 183, secondo le quote previste nell’ambito
del Programma operativo nazionale «Ricerca, Sviluppo tecnologico ed
alta formazione» 2000/2006 nelle regioni dell’obiettivo 1 del
territorio nazionale approvato dalla Commissione europea in data
8 agosto 2000, per i seguenti progetti:
n. 66 presentato dalla societa’ PF2 Software S.r.l.: importo
credito agevolato pari ad euro 759.150,00;
n. 10478 presentato dalla societa’ Legni e Segni della Memoria
S.r.l.: importo credito agevolato euro 402.193,36;
n. 10492 presentato dalla societa’ S.P.S. S.r.l.: importo credito
agevolato pari ad euro 3.215.029,50;
n. 11255 presentato dalla societa’ Proteo S.r.l.: importo credito
agevolato pari ad euro 751.000,00;
n. 11462 presentato dalla societa’ Makers S.r.l.: importo credito
agevolato pari ad euro 110.368,35;
n. 12484 presentato dalla societa’ Azienda Italiana Depuratori di
Massimino dott. Paolo e C.S. s.n.c.: importo credito agevolato pari
ad euro 1.097.500,00;
n. 12656 presentato dalla societa’ Valeria Andrea Mura –
Universita’ degli studi di Cagliari – CRS4 S.r.l.: importo credito
agevolato pari ad euro 1.081.000,00;
n. 13473 presentato dalla societa’ Atos Origin S.p.A. –
Universita’ degli studi di Genova – Telecom Italia S.p.A.: importo
credito agevolato pari ad euro 2.214.021.00;
n. 13588 presentato dalla societa’ Molise Innovazione S.c. a
r.l.: importo credito agevolato pari ad euro 662.715,00;
n. 9620 presentato dalla societa’ Eulogos S.p.A.: importo credito
agevolato pari ad euro 393.593,00;
n. 10524 presentato dalla societa’ Txt e-Solutions S.p.A.:
importo credito agevolato pari ad euro 1.940.525,00;
n. 8196 presentato dalla societa’ Magus S.p.A.: importo credito
agevolato pari ad euro 1.622.196,00;
n. 10457 presentato dalla societa’ Marollo Organizzazione
Produttori Scpa: importo credito agevolato pari ad euro 1.989.000,00;
n. 11888 presentato dalla societa’ SP-Process S.p.A.: importo
credito agevolato pari ad euro 2.150.785,00.

Art. 2.
L’importo di euro 18.389.076,21 derivante dal disimpegno di cui
all’art. 1 grava sulle disponibilita’ del FAR per l’anno 2006.

Art. 3.
Restano ferme tutte le misure, modalita’ e condizioni disposte dai
decreti dirigenziali:
n. 888 del 5 maggio 2003;
n. 2266 del 29 dicembre 2003;
n. 793 del 21 giugno 2004;
n. 278 del 23 febbraio 2005.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 26 settembre 2006
Il direttore generale: Criscuoli

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 26 settembre 2006

Geologi.info