MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 1 agosto 2008 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 1 agosto 2008

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 1 agosto 2008 - Aggiornamento della Rete nazionale dei gasdotti. (GU n. 200 del 27-8-2008 )

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 1 agosto 2008

Aggiornamento della Rete nazionale dei gasdotti.

IL MINISTRO
DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Visto il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164, ed in
particolare l’art. 9, che stabilisce che il Ministero dell’industria,
del commercio e dell’artigianato, ora Ministero dello sviluppo
economico, individua, sentita la Conferenza unificata e l’Autorita’
per l’energia elettrica e il gas, l’ambito della Rete nazionale dei
gasdotti;
Vista la legge 23 agosto 2004, n. 239, e in particolare l’art. 1,
comma 7, lettera h), che stabilisce che la funzione di programmazione
di grandi reti infrastrutturali energetiche dichiarate di interesse
nazionale ai sensi delle leggi vigenti e’ effettuata dallo Stato,
avvalendosi dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas;
Visto l’art. 52-quinquies del decreto del Presidente della
Repubblica 8 giugno 2001, n. 327, come aggiunto dal decreto
legislativo 27 dicembre 2004, n. 330;
Visto il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 22 dicembre 2000, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 18 del 23 gennaio 2001, con il
quale e’ stata individuata la Rete nazionale dei gasdotti su conforme
parere dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas, espresso con
deliberazione 12 ottobre 2000, n. 186/00 e della Conferenza
unificata, espresso nella riunione del 21 dicembre 2000;
Visto l’art. 3 del decreto ministeriale 22 dicembre 2000 sopra
citato, che dispone che il Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato provvede, su richiesta di una impresa di trasporto
del gas, all’inclusione nella Rete nazionale dei gasdotti di nuovi
gasdotti rispondenti ai requisiti di legge, sentite l’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas, le regioni e le province autonome
interessate, e provvede, in funzione delle modifiche intervenute,
all’aggiornamento degli allegati al predetto decreto, dandone
comunicazione all’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas, alle
regioni interessate ed ai soggetti che svolgono attivita’ di
trasporto e dispacciamento sulla rete nazionale di trasporto;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 4 agosto
2005 con il quale sono stati inclusi nella Rete nazionale dei
gasdotti nuovi metanodotti ed aggiornati gli allegati al predetto
decreto ministeriale 22 dicembre 2000;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 13 marzo
2006 con il quale all’elenco dei gasdotti facenti parte della Rete
nazionale dei gasdotti, allegato al suddetto decreto 4 agosto 2005,
e’ aggiunto in allegato 3 «Interconnector» il gasdotto «IGI»;
Viste le istanze della societa’ Snam Rete Gas S.p.A. per
l’inserimento nella Rete nazionale dei gasdotti dei seguenti
metanodotti:
a) «Poggio Renatico-Cremona» DN 1200 1ª specie per km 147, di cui
km 134 ricadenti in ambito territoriale della regione Emilia-Romagna
e km 13 ricadenti in ambito territoriale della regione Lombardia;
b) «Menfi-Agrigento» DN 1200 1ª specie per km 55 ricadenti in
ambito territoriale della regione Sicilia;
c) «Collegamento del metanodotto Cavarzere-Minerbio al nodo
esistente di Minerbio» DN 900 1ª specie per km 0,4 ricadenti in
ambito territoriale della regione Emilia-Romagna,
nonche’ per l’effettuazione di aggiornamenti e rettifiche relative a
metanodotti gia’ inseriti nella Rete nazionale dei gasdotti;
Vista l’istanza della societa’ OLT Off Shore LNG Toscana S.p.A. per
l’inserimento nella Rete nazionale dei gasdotti del metanodotto
«Terminale GNL-Suese» DN 800 1ª specie tratto sottomarino compreso
fra il terminale galleggiante, permanentemente ancorato a circa 10
miglia dalla costa toscana e, successivamente, in esecuzione
interrata per km 7,538, dall’approdo sulla costa livornese (foce
dello scolmatore dell’Arno) fino alla rete di trasporto esistente di
Suese in comune di Collesalvetti (Livorno);
Vista l’istanza della societa’ S.G.I. – Societa’ gasdotti Italia
S.p.A. per l’inserimento nella Rete nazionale dei gasdotti dei
seguenti metanodotti:
a) «Paliano-Busso» nuova dorsale DN 20″ 1ª specie per km 170, di
cui km 96 ricadenti in ambito territoriale della regione Lazio, km 7
ricadenti in ambito territoriale della regione Campania e km 67
ricadenti in ambito territoriale della regione Molise;
b) «Interconnessione Reggente-Castelnuovo della Daunia» DN 12″ 1ª
specie di collegamento al gasdotto nazionale Snam Rete Gas «S.
Salvo-Biccari» (C.N. Daunia-FG) per km 8 ricadenti in ambito
territoriale della regione Puglia;
c) «Larino-Chieuti-Reggente» DN 12″ 1ª specie per km 46, di cui
km 20 ricadenti in ambito territoriale della regione Molise e km 26
ricadenti in ambito territoriale della regione Puglia;
d) «Forca Caruso-Roccasecca» (in esercizio) DN 20″ 1ª specie per
km 107, di cui km 71 ricadenti in ambito territoriale della regione
Abruzzo e km 36 ricadenti in ambito territoriale della regione Lazio,
con decorrenza della classificazione dal 1° ottobre 2009;
e) «Campobasso-Larino» (in esercizio) DN 20″ 1ª specie per km 56
ricadenti in ambito territoriale della regione Molise, con decorrenza
della classificazione dal 1° ottobre 2009;
Vista l’istanza della societa’ Galsi S.p.A. per l’inserimento nella
Rete nazionale dei gasdotti del metanodotto «Galsi» (gasdotto
Algeria-Italia via Sardegna), composto dai seguenti tratti:
sezione off-shore dalla costa algerina fino all’approdo di Porto
Botte (Cagliari) a sud della costa sarda per 300 km di gasdotto
sottomarino DN 26″ 1ª specie, di cui 45 km ubicati nel mare
territoriale italiano, 2 km dall’approdo di Porto Botte fino alla
cabina di riduzione e misura;
sezione terrestre di attraversamento della Sardegna da Porto
Botte fino ad Olbia, per circa 300 km di gasdotto DM 48″ 1ª specie;
sezione off-shore da Olbia alla costa toscana, in prossimita’ di
Piombino, per circa 300 km di gasdotto sottomarino DM 32″ 1ª specie;
sezione terrestre in Toscana per 3 km di gasdotto DM 32″ 1ª
specie da Piombino fino all’interconnessione con la Rete nazionale di
trasporto esistente;
Considerato il parere favorevole dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas in merito all’inserimento nella Rete nazionale dei
gasdotti dei suddetti metanodotti, espresso con delibera 14 luglio
2006, n. 146/06, nota 11 giugno 2008 prot. generale 17223, delibera
27 giugno 2008 PAS 3/08;
Considerato inoltre il parere favorevole delle regioni interessate
acquisito, relativamente al metanodotto «Galsi», per formale
comunicazione della regione Toscana – delibera n. 337 del 5 maggio
2008 – e della regione autonoma della Sardegna – delibere nn. 32/17
del 4 giugno 2008 e 24/15 del 7 giugno 2008 – relativamente al
metanodotto «Poggio Renatico-Cremona» per formale comunicazione della
regione Lombardia – D.G. Reti e servizi di pubblica utilita’ – nota
n. Q1.2006.0014917 del 29 giugno 2006 – relativamente al metanodotto
«Terminale GNL-Suese», per formale comunicazione della regione
Toscana – delibera n. 782 del 30 ottobre 2006 – per intervenuto
silenzio-assenso, essendo trascorsi i termini previsti per la
formulazione del parere richiesto senza che sia pervenuta alcuna
manifestazione di dissenso, relativamente agli altri metanodotti
succitati;
Ritenuto che per le loro caratteristiche tecnico-funzionali i
suddetti gasdotti sono riconducibili a quelli previsti dall’art. 2,
comma 1, del decreto ministeriale 22 dicembre 2000;
Vista l’istanza della societa’ Terminale GNL Adriatico S.r.l.
intesa ad ottenere l’inserimento, in un apposito allegato della Rete
nazionale dei gasdotti, del tratto di metanodotto appartenente alla
stessa societa’, denominato «Terminale GNL-Cavarzere», gia’ facente
parte della Rete nazionale dei gasdotti;
Ritenuto di poter accogliere la suddetta richiesta, su parere
favorevole dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas espresso
con nota prot. GB/M07/1784 in data 13 aprile 2007, aggiungendo a tale
scopo all’elenco dei gasdotti facenti parte della Rete nazionale dei
gasdotti uno specifico allegato 4 – Metanodotti di collegamento con i
terminali di rigassificazione GNL;
Vista l’istanza della societa’ IGI Poseidon S.A. relativa al
trasferimento della titolarita’ del gasdotto «IGI», gia’ inserito
nella Rete nazionale dei gasdotti, nonche’ per l’effettuazione di
aggiornamenti e rettifiche relative;

Decreta:

Art. 1.

Aggiornamento della Rete nazionale dei gasdotti

1. All’elenco dei gasdotti facenti parte della Rete nazionale dei
gasdotti allegato al decreto del Ministro delle attivita’ produttive
4 agosto 2005, sono aggiunti i seguenti gasdotti:
a) «Poggio Renatico-Cremona»;
b) «Menfi-Agrigento»;
c) «Collegamento del metanodotto Cavarzere-Minerbio al nodo
esistente di Minerbio»;
d) «Terminale GNL-Suese»;
e) «Paliano-Busso»;
f) «Interconnessione Reggente-Castelnuovo della Daunia»;
g) «Larino-Chieuti-Reggente»;
h) «Forca Caruso-Roccasecca», con decorrenza della
classificazione dal 1° ottobre 2009;
i) «Campobasso-Larino», con decorrenza della classificazione dal
1° ottobre 2009;
i) «Galsi», per le sezioni citate nelle premesse.
2. All’elenco dei gasdotti facenti parte della Rete nazionale dei
gasdotti e’ aggiunto l’Allegato 4 – Metanodotti di collegamento con i
terminali di rigassificazione GNL.
3. Negli allegati 1, 2 e 3 del presente decreto sono riportati gli
elenchi aggiornati dei metanodotti e dei gasdotti sottomarini di
importazione di gas naturale da Stati non membri dell’Unione europea
ubicati nel mare territoriale o nella piattaforma continentale
italiana, di cui all’art. 30 della legge 12 dicembre 2002, n. 273 e
dei gasdotti di coltivazione utilizzati anche per l’importazione di
gas naturale, per i quali si applicano condizioni di accesso
specifiche, ai sensi dell’art. 6 del decreto legislativo 23 maggio
2000, n. 164, comprensivi delle rettifiche e degli aggiornamenti di
dati relativi agli elenchi di cui al sopracitato decreto ministeriale
4 agosto 2005.

Art. 2.

Pubblicazione

1. Il presente decreto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana, nel Bollettino ufficiale degli idrocarburi e
della geotermia e nel sito internet del Ministero dello sviluppo
economico, entra in vigore dal giorno successivo alla data della
pubblicazione.
Roma, 1° agosto 2008
Il Ministro: Scajola

Allegato

—-> Vedere da pag. 6 a pag. 10

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 1 agosto 2008

Geologi.info