MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 21 ottobre 2005 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 21 ottobre 2005

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 21 ottobre 2005 - Ulteriori modalita' di attuazione del regolamento (CE) n. 1782/2003 del Consiglio del 29 settembre 2003, relativo alla riforma della politica agricola comune, per il settore lattiero-caseario. (GU n. 294 del 19-12-2005)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 21 ottobre 2005

Ulteriori modalita’ di attuazione del regolamento (CE) n. 1782/2003
del Consiglio del 29 settembre 2003, relativo alla riforma della
politica agricola comune, per il settore lattiero-caseario.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il regolamento (CE) n. 1782/2003 del Consiglio del
29 settembre 2003, che stabilisce norme relative ai regimi di
sostegno diretto nell’ambito della politica agricola comune ed
istituisce taluni regimi di sostegno a favore degli agricoltori ed in
particolare gli articoli 95 e 96 nonche’ l’art. 40 concernente le
circostanze eccezionali;
Visto il regolamento (CE) n. 795/2004 della Commissione del
21 aprile 2004 recante modalita’ di applicazione del regime di
pagamento unico di cui al regolamento (CE) n. 1782/2003 del Consiglio
del 29 settembre 2003, che stabilisce norme relative ai regimi di
sostegno diretto nell’ambito della politica agricola comune ed
istituisce taluni regimi di sostegno a favore degli agricoltori ed in
particolare l’art. 19;
Visto il decreto ministeriale 23 aprile 2004 recante le
disposizioni nazionali di attuazione dei regolamenti (CE) n.
1782/2003 del consiglio del 29 settembre 2003 e n. 2237/2003 della
commissione del 23 dicembre 2003 per quanto concerne il settore
lattiero-caseario ed in particolare l’art. 3;
Visto il decreto ministeriale 20 luglio 2004 e successive
modificazioni, recante disposizioni nazionali di attuazione del
regolamento (CE) n. 1782/2003 del Consiglio del 29 settembre 2003
relativamente all’art. 33 e all’art. 40, che disciplinano
rispettivamente l’ammissibilita’ al regime di pagamento unico e le
circostanze eccezionali verificatesi prima o nel corso del periodo di
riferimento, nonche’ del regolamento (CE) n. 795/2004 della
commissione che detta modalita’ di applicazione;
Visto l’art. 4, comma 3 della legge 29 dicembre 1990, n. 428,
concernente disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti
dall’appartenenza dell’Italia alle Comunita’ europee (legge
comunitaria per il 1990), con il quale si dispone che
all’applicazione nel territorio nazionale dei regolamenti emanati
dalla Comunita’ europea si provvede con decreto del Ministro delle
politiche agricole e forestali;
Considerata la opportunita’ di modificare i criteri di ripartizione
del pagamento supplementare di cui all’art. 3 del decreto
ministeriale 23 aprile 2004, al fine di evitare possibili incrementi
di produzione;
Considerata l’opportunita’ di rendere applicabile al settore
lattiero le circostanze eccezionali di cui all’art. 40 del
regolamento (CE) n. 1782/2003;
Acquisito il parere favorevole del comitato tecnico permanente di
coordinamento in materia di agricoltura, costituito con atto della
Conferenza Stato-regioni, espresso nella seduta del 30 settembre
2005;
Considerato che la Conferenza permanente Stato-Regioni, convocata
per il giorno 13 ottobre 2005, non ha potuto esprimere il proprio
avviso atteso il determinarsi di un blocco della discussione in
ordine a materia differente da quella agricola;
Considerata l’urgenza di emanare le disposizioni di cui al presente
decreto ministeriale al fine di evitare turbative di mercato connesse
all’affitto delle quote latte in corso di periodo previsto dalla
vigente normativa comunitaria;
Decreta:
Art. 1.
Pagamento supplementare
1. Gli importi globali di cui all’art. 96 del regolamento (CE) n.
1782/2003 del Consiglio sono ripartiti per l’anno 2006, tra i
produttori ammessi al premio per i prodotti lattiero-caseari, ai
sensi dell’art. 95 del predetto regolamento n. 1782/2003, sulla base
del quantitativo di riferimento disponibile al 31 marzo dell’anno in
questione.

Art. 2.
Circostanze eccezionali applicabili
per il settore lattiero-caseario
1. Ai sensi dell’art. 40 del regolamento (CE) n. 1782/2003 del
consiglio, per il settore lattiero-caseario, possono essere invocate,
ai fini dell’applicazione dell’art. 19 del regolamento (CE) n.
795/2004 della Commissione, le circostanze eccezionali o le cause di
forza maggiore di cui al decreto ministeriale 20 luglio 2004.
2. La documentazione relativa ai casi di forza maggiore o
circostanze eccezionali deve essere notificata, all’Agea nonche’ agli
organismi pagatori competenti per territorio, entro il 10 marzo 2006
secondo le modalita’ definite dalla medesima Agea.
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 21 ottobre 2005
Il Ministro: Alemanno

Registrato alla Corte dei conti il 9 novembre 2005
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 4, foglio n. 126

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 21 ottobre 2005

Geologi.info