MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 27 marzo 2006 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 27 marzo 2006

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 27 marzo 2006 - Recepimento delle direttive 2005/49/CE, 2005/83/CE e 2006/28/CE, che modificano, per adeguarle al progresso tecnico, la direttiva 72/245/CEE, relativa alla soppressione delle perturbazioni radioelettriche (compatibilita' elettromagnetica) dei veicoli e la direttiva 70/156/CEE, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri, relative all'omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi. (GU n. 232 del 5-10-2006)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 27 marzo 2006

Recepimento delle direttive 2005/49/CE, 2005/83/CE e 2006/28/CE, che
modificano, per adeguarle al progresso tecnico, la direttiva
72/245/CEE, relativa alla soppressione delle perturbazioni
radioelettriche (compatibilita’ elettromagnetica) dei veicoli e la
direttiva 70/156/CEE, concernente il ravvicinamento delle
legislazioni degli Stati membri, relative all’omologazione dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto l’art. 229 del nuovo codice della strada approvato con
decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio
1992 che delega i Ministri della Repubblica a recepire, secondo le
competenze loro attribuite, le direttive comunitarie concernenti le
materie disciplinate dallo stesso codice;
Visto l’art. 71 del nuovo codice della strada che ai commi 2, 3 e 4
stabilisce la competenza del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti, a decretare in materia di norme costruttive e funzionali
dei veicoli a motore e dei loro rimorchi ispirandosi al diritto
comunitario;
Visto il decreto del Ministro per i trasporti e l’aviazione civile
29 marzo 1974, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 105 del
23 aprile 1974, recante prescrizioni generali per l’omologazione CEE
dei veicoli a motore e dei loro rimorchi nonche’ dei loro dispositivi
di equipaggiamento, in attuazione della direttiva 70/156/CEE;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione
8 maggio 1995, di recepimento delle direttive 92/53/CEE e 93/81/CEE
che modificano la direttiva 70/156/CEE concernente il ravvicinamento
delle legislazioni degli Stati membri relative all’omologazione dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi, pubblicato nel supplemento
ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 1995;
Visto il decreto del Ministro per i trasporti e l’aviazione civile
5 agosto 1974, di recepimento della direttiva 72/245/CEE relativa
alla soppressione dei disturbi radioelettrici prodotti dai motori ad
accensione comandata, pubblicato nel supplemento ordinario alla
Gazzetta Ufficiale n. 251 del 26 settembre 1974;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
6 giugno 2005, di recepimento della direttiva 2004/104/CE che, da
ultimo, adegua al progresso tecnico la direttiva 72/245/CEE relativa
alle perturbazioni radioelettriche (compatibilita’ elettromagnetica)
dei veicoli e modifica la direttiva 70/156/CEE concernente il
ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative
all’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, pubblicato
nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 200 del
29 agosto 2005;
Vista la direttiva 2005/49/CE della Commissione del 25 luglio 2005,
che modifica, per adeguarle al progresso tecnico, 1a direttiva
72/245/CEE del Consiglio relativa alla soppressione delle
perturbazioni radioelettriche (compatibilita’ elettromagnetica) dei
veicoli e la direttiva 70/156/CEE del Consiglio concernente il
ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative
all’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 194 del 26 luglio
2005;
Vista la direttiva 2005/83/CE della commissione del 23 novembre
2005, che modifica, per adeguarli al progresso tecnico, gli allegati
I, VI, VII, IX e X della direttiva 72/245/CEE del Consiglio relativa
alle perturbazioni radioelettriche (compatibilita’ elettromagnetica)
dei veicoli a motore, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione
europea n. L 305 del 24 novembre 2005;
Vista la direttiva 2006/28/CE della Commissione del 6 marzo 2006,
che modifica, per adeguarle al progresso tecnico, la direttiva
72/245/CEE del Consiglio relativa alla soppressione delle
perturbazioni radioelettriche (compatibilita’ elettromagnetica) dei
veicoli e la direttiva 70/156/CEE del Consiglio concernente il
ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative
all’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 65 del 7 marzo
2006;

A d o t t a
il seguente decreto:

(Testo rilevante ai fini dello Spazio economico europeo)
Art. 1.
1. Gli allegati I, IIA, IIIA, VI, VII, VIII, IX e X del decreto del
Ministro per i trasporti e l’aviazione civile 5 agosto 1974, di
recepimento della direttiva 72/245/CEE relativa alla soppressione dei
disturbi radioelettrici prodotti dai motori ad accensione comandata,
e successive modificazioni, sono modificati in conformita’
all’allegato al presente decreto che ne costituisce parte integrante.

Art. 2.
1. Il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione
8 maggio 1995, e successive modificazioni, e’ modificato come segue:
a) nell’allegato I e’ inserito il seguente punto:
«12.7.1. veicolo equipaggiato con un’apparecchiatura radar a
corto raggio nella banda da 24 GHz: si/no/facoltativo (cancellare la
menzione inutile)»;
b) nell’allegato III, parte I, sezione A, e’ inserito il seguente
punto:
«12.7.1. veicolo equipaggiato con un’apparecchiatura radar a
corto raggio nella banda da 24 GHz: si/no/facoltativo (cancellare la
menzione inutile)»;
c) nell’allegato IX, alla pagina 2 di tutti i modelli del
certificato di conformita’ (COC), la voce 50 e’ sostituita da quanto
segue con l’inserimento di una nota:
«50. Osservazioni (1)


(1) Se il veicolo e’ equipaggiato con un’apparecchiatura radar a
corto raggio nella banda da 24 GHz secondo la decisione 2005/50/CE il
fabbricante deve indicare “Veicolo equipaggiato con
un’apparecchiatura radar a corto raggio nella banda da 24 GHz”».

Art. 3.
1. L’applicazione delle disposizioni dei punti 1 b), 2), 3) e 3A)
dell’allegato al presente decreto decorre dal 1° luglio 2006.
2. L’applicazione delle disposizioni dei punti 1), con esclusione
del punto 1 b), 4), 5), 6), 7) e 8) dell’allegato al presente decreto
e dell’articolo 2 decorre dal 1° ottobre 2006.

Art. 4.
1. A decorrere dal 1° luglio 2006 per i veicoli dotati di
un’apparecchiatura radar a corto raggio nella banda da 24 GHz, e
fermo restando che le omologazioni di veicoli non dotati di tali
apparecchiature restano invariate, se non sono soddisfatti i
requisiti del decreto del Ministro per i trasporti e l’aviazione
civile 5 agosto 1974, come da ultimo modificato dal presente decreto,
per motivi di compatibilita’ elettromagnetica:
a) non sono piu’ considerati validi i certificati di conformita’
che accompagnano i veicoli nuovi a norma del decreto del Ministro dei
trasporti e della navigazione 8 maggio 1995 e successive
modificazioni ai fini dell’art. 7, comma 1, del decreto medesimo, e
b) non e’ consentita l’immatricolazione ed e’ vietata la vendita
e la messa in circolazione di veicoli nuovi.
3. A decorrere dal 1° luglio 2013 e’ vietata l’immatricolazione, la
vendita o la messa in circolazione di veicoli dotati di
un’apparecchiatura radar a corto raggio nella banda da 24 GHz.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 27 marzo 2006
Il Ministro: Lunardi

Registrato alla Corte dei conti il 18 maggio 2006
Ufficio di controllo atti Ministeri delle infrastrutture ed assetto
del territorio, registro n. 1, foglio n. 311

Allegato

—-> Vedere immagini da pag. 23 a pag. 25 in formato zpd

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 27 marzo 2006

Geologi.info