MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - DECRETO 29 settembre 2008 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA – DECRETO 29 settembre 2008

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - DECRETO 29 settembre 2008 - Nuova strutturazione dei modelli informatici relativa all'uso di strumenti informatici e telematici nel processo civile. (GU n. 251 del 25-10-2008 - Suppl. Ordinario n.235)

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

DECRETO 29 settembre 2008

Nuova strutturazione dei modelli informatici relativa all’uso di
strumenti informatici e telematici nel processo civile.

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
Visto il decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, recante
«Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle
amministrazioni pubbliche, a norma dell’art. 2, comma 1, lettera mm),
della legge 23 ottobre 1992, n. 421» e successive modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre
2000, n. 445, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa (Testo A)»
e successive modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio
2001, n. 123, concernente «Regolamento recante disciplina sull’uso di
strumenti informatici e telematici nel processo civile, nel processo
amministrativo e nel processo dinanzi alle sezioni giurisdizionali
della Corte dei conti»;
Visto il decreto ministeriale 27 marzo 2000, n. 264, concernente
«Regolamento recante norme per la tenuta dei registri presso gli
uffici giudiziari»;
Visto il decreto ministeriale 24 maggio 2001, recante «Regole
procedurali relative alla tenuta dei registri informatizzati
dell’amministrazione della giustizia»;
Visto il decreto ministeriale 17 luglio 2008, recante «Regole
tecnico-operative per l’uso di strumenti informatici e telematici nel
processo civile»;
Visto, in particolare, l’art. 62, comma 2, del citato decreto
ministeriale 17 luglio 2008, il quale dispone che «le caratteristiche
specifiche della strutturazione dei modelli informatici saranno
pubblicate, con uno o piu’ decreti ministeriali, entro 180 giorni
dalla data di entrata in vigore del presente decreto»;
Rilevata la necessita’ di adeguare i modelli informatici per
l’uso di strumenti informatici e telematici nel processo civile,
sostituendo quelli previsti dal decreto del Ministro della giustizia
15 dicembre 2005;
Sentito il Centro nazionale per l’informatica nella pubblica
amministrazione, che ha espresso il proprio parere all’Adunanza del
29 maggio 2008;
Decreta:
Art. 1.
1. Sono adottate le caratteristiche specifiche della
strutturazione dei modelli informatici previste dall’art. 62,
comma 2, del decreto ministeriale 17 luglio 2008, contenute
nell’allegato I al presente decreto.

Art. 2.
1. Il presente decreto acquista efficacia dal giorno successivo
alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana e dalla stessa data sostituisce il decreto del Ministro
della giustizia 15 dicembre 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana del 28 dicembre 2005, n. 301, supplemento
ordinario n. 210, le cui caratteristiche rimangono comunque valide ed
utilizzabili fino al 31 dicembre 2008.
Roma, 29 settembre 2008
Il Ministro: Alfano

Schema di decreto ministeriale recanta: “Nuova strutturazione dei
modelli informatici relativa all’uso di strumenti informatici e
telematici nel processo civile.

ALLEGATO I
Strutturazione dei modelli informatici relativa all’uso di strumenti
informatici e telematici nel processo civile.

Indice

1 PREMESSA
2 STRUTTURA DEGLI ATTI
2.1 Dizionario base
2.2 Riferimenti tra documenti
2.3 Eventi
2.4 Namespace e root element degli atti
2.5 Struttura degli Atti di parte
2.6 XSD degli atti di parte
2.6.1 tipi-base.xsd
2.6.2 tipi-anagrafiche.xsd
2.6.3 tipi-atti.xsd
2.6.4 tipi-enum.xsd
2.6.5 eventi-parte.xsd
2.6.6 eventi-udienza.xsd
2.6.7 eventi-magistrato.xsd
2.6.8 Introduttivi.xsd
2.6.9 CorsoCausa.xsd
2.6.10 Decreto.xsd
2.6.11 Ordinanza.xsd
2.6.12 Sentenza.xsd

—-> Vedere da pag. 13 a pag. 110 <---- 3 MESSAGGI E BUSTE DI SISTEMA 3.1 Notazioni grafiche 3.2 Xml 3.3 Posta elettronica ordinaria 3.3.1 Buste spedite dal PdA 3.3.2 Buste spedite al PdA 3.4 Posta elettronica certificata 3.4.1 Buste spedite dal PdA 3.4.2 Buste spedite al PdA 3.5 DTD 3.5.1 InfoInoltro.dtd 3.5.2 IndiceBusta.dtd 3.5.3 Certificazione.dtd 3.5.4 Attestazione.dtd 3.5.5 Eccezione.dtd 3.5.6 EsitoAtto.dtd 3.5.7 Comunicazione.dtd 3.5.8 InfoIndirizzamento.dtd 3.5.9 InfoNotifica.dtd 3.5.10 ComunicazioneIndirizzi.dtd 3.6 Formato dei dati 4 CONSULTAZIONE WEB 4.1 Consultazioni PolisWeb dei Sistemi Gestione Registri (SGR) 4.1.1 WSDL per SGR 4.1.2 Esempio Messaggio Richiesta Soap 4.1.3 Esempio Messaggio Risposta Soap 4.2 Consultazioni PolisWeb del Repository Documentale (RD) 4.2.1 WSDL (1) per RD 4.2.2 WSDL (2) per RD 4.2.3 WSDL (3) per RD 4.3 Invio richieste copie e pagamenti copie da PolisWeb 4.3.1 WSDL 4.3.2 XSD 4.3.2.1 richiesta-copie-types.xsd 4.3.2.2 soap-encoding.xsd 5 STRUTTURE LDAP 5.1 struttura LDAP del registro degli indirizzi elettronici 5.2 struttura LDAP del registro delle chiavi pubbliche degli UU.GG. ----> Vedere da pag. 111 a pag. 173 <----

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA – DECRETO 29 settembre 2008

Geologi.info