MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 26 maggio 2009 - Geologi.info | Geologi.info

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 26 maggio 2009

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 26 maggio 2009 - Istituzione del Comitato per l'indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attivita' di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro. (09A09205) (GU n. 183 del 8-8-2009 )

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 26 maggio 2009

Istituzione del Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle
politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attivita’ di
vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro. (09A09205)

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI

Visto il decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 ed in particolare
l’art. 5, comma 1, che prevede l’istituzione presso il Ministero
della salute, oggi Ministero del lavoro, della salute e delle
politiche sociali, del Comitato per l’indirizzo e la valutazione
delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle
attivita’ di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 maggio 2008 di
nomina del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche
sociali;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 12 maggio 2008 di
nomina dei Sottosegretari di Stato al lavoro, della salute e delle
politiche sociali;
Visto il decreto ministeriale del 15 luglio 2008 di attribuzione da
parte del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali
al Sottosegretario di Stato prof. Ferruccio Fazio, per taluni atti di
competenza dell’Amministrazione;
Tenuto conto che i comma 1 e 2 del suddetto art. 5 prevedono che
siano chiamati a farne parte due rappresentanti del Ministero della
salute, due rappresentanti del Ministero del lavoro e della
previdenza sociale, un rappresentante del Ministero dell’interno,
cinque rappresentanti delle regioni e province autonome di Trento e
di Bolzano e con funzione consultiva un rappresentante dell’INAIL,
uno dell’ISPESL ed uno dell’IPSEMA;
Acquisite le designazioni formalizzate dalle sopra citate
Amministrazioni ed Enti;

Decreta:

Art. 1.

1. Il Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche
attive e per il coordinamento nazionale delle attivita’ di’ vigilanza
in materia di salute e sicurezza sul lavoro, di cui all’art. 5, comma
1, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, presieduto dal
Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali o da suo
delegato, e’ come di seguito composto:
dott. Fabrizio Oleari – direttore della Direzione generale della
prevenzione sanitaria dell’ex Ministero della salute;
dott. Giancarlo Marano – direttore dell’ufficio qualita’ in
ambienti di vita e di lavoro dell’ex Ministero della salute;
dot. Giuseppe Mastropietro – direttore della Direzione generale
della tutela delle condizioni di lavoro:
dott. Paolo Pennesi – direttore della Direzione generale per
l’attivita’ ispettiva;
ing. Gioacchino Giomi – Dirigente superiore del Corpo nazionale
vigili del fuoco;
dott. Giuseppe Monterastrelli – Dirigente – regione
Emilia-Romagna;
dot. Gianfranco Bertani – Dirigente – regione Lombardia;
dott. Gabriele Amicarelli – Dirigente – regione Molise;
ing. Marco Masi – Dirigente – regione Toscana;
dott.ssa Giovanna Frison – Dirigente – regione Veneto.

Art. 2.

1. Ai lavori del Comitato partecipano, con funzione consultiva:
dott. Fernando Giannoni – Dirigente dell’INAIL;
dott. Stefano Signorini – Capo della segreteria
tecnico-scientifica dell’ISPESL;
dott. Agatino Cariola – Dirigente centrale dell’IPSEMA.

Art. 3.

1. I componenti rimangono in carica per un periodo di cinque anni,
a decorrere dalla data di adozione del presente decreto, e possono
essere confermati.

Art. 4.

Le funzioni di segreteria del Comitato sono assicurate dal
dirigente medico dott.ssa Tommassina Mancuso, dalla sig.ra Valentina
Meloni funzionario ISPESL, dal sig Renato Pesce, collaboratore
tecnico della prevenzione.

Art. 5.

1. Le spese per la partecipazione ai lavori del Comitato restano a
carico delle amministrazioni ed enti di appartenenza.

Art. 6.

1. Il presente decreto e’ trasmesso per la registrazione
all’Ufficio centrale del bilancio.

Roma, 26 maggio 2009

p. Il Ministro
Il Sottosegretario di Stato
Fazio

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 26 maggio 2009

Geologi.info