Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per i bandi del 2002 - Geologi.info | Geologi.info

Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per i bandi del 2002

Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per i bandi del 2002 dei settori turismo e commercio. (GU n. 177 del 30-7-2002)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 17 luglio 2002

Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di
agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415,
convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488,
valido per i bandi del 2002 dei settori turismo e commercio.

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di
disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno;
Visto l’art. 5, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 1993, n.
96, che attribuisce al Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, ora Ministero delle attivita’ produttive, la
competenza in materia di adempimenti tecnici, amministrativi e di
controllo per la concessione delle agevolazioni alle attivita’
produttive;
Visto il decreto ministeriale 3 luglio 2000 concernente il testo
unico delle direttive per la concessione e l’erogazione delle
agevolazioni alle attivita’ produttive, tra le quali quelle del
“settore commercio” e del “settore turismo”;
Visto il decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527 e successive
modifiche e integrazioni, concernente le modalita’ e le procedure per
la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle
attivita’ produttive nelle aree depresse del Paese di cui alla citata
legge n. 488/1992;
Viste le proprie circolari esplicative n. 900516 del 13 dicembre
2000, relativa al “settore turismo”, e n. 900047 del 25 gennaio 2001,
relativa al “settore commercio” e le successive modifiche e
integrazioni, con le quali sono state fornite le necessarie
indicazioni per l’accesso alle agevolazioni ed e’ stata, tra l’altro,
definita la relativa modulistica per la presentazione delle domande a
partire dal 2000;
Visto l’art. 5, comma 1 del predetto decreto ministeriale n.
527/1995 e successive modifiche e integrazioni che rimanda ad un
decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, ora Ministro delle attivita’ produttive, la
fissazione dei termini di presentazione delle domande, nonche’ la
facolta’, sulla base delle disponibilita’ finanziarie dell’anno cui
si riferiscono le risorse, di assegnare le disponibilita’ medesime
attraverso un unico bando;
Considerato che non e’ ancora stata completata la procedura di
approvazione, ai sensi dell’art. 6-bis del citato decreto
ministeriale n. 527/1995 e successive modifiche e integrazioni, delle
proposte delle regioni e delle province autonome, di cui al punto 5
del richiamato testo unico delle direttive, in merito alle
graduatorie speciali e le relative risorse ed alle priorita’ ed i
relativi punteggi ai fini dell’indicatore regionale per entrambi i
detti settori di attivita’, nonche’, per il solo “settore turismo”,
delle ulteriori attivita’ ammissibili validi per i bandi del 2002;
Considerato che l’art. 52, comma 77, della legge 28 dicembre 2001,
n. 448, ha esteso le agevolazioni del “settore commercio” della legge
n. 488/1992 a nuovi soggetti e tipologie di intervento e che, ai
sensi del comma 78 del medesimo articolo, occorre determinare le
relative modalita’ di attuazione con specifiche direttive emanate dal
Ministero delle attivita’ produttive;
Ritenuto di dovere pertanto fissare il termine iniziale di
presentazione delle domande del bando del “settore commercio” per i
soli programmi ammissibili ai sensi delle vigenti norme di
attuazione, rinviando la fissazione di quello per i programmi
ammissibili ai sensi del richiamato art. 52 della legge n. 448/2001
alla definizione delle suddette relative direttive;
Ritenuto altresi’, per entrambi i bandi dei suddetti settori, di
dovere rinviare la fissazione del termine finale in modo che lo
stesso risulti successivo di un congruo lasso di tempo alla
formulazione delle suddette proposte delle regioni e province
autonome e comunque tale da garantire alle imprese interessate un
adeguato periodo di tempo per condurre i necessari approfondimenti in
merito alla richiamata normativa;
Decreta:
Articolo unico
1. Il termine iniziale di presentazione delle domande per l’accesso
alle agevolazioni di cui alla legge n. 488/1992 per i bandi del 2002
del “settore turismo” e del “settore commercio” e’ fissato dal giorno
di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
del presente decreto.
2. Il termine iniziale di cui al comma 1 relativo al “settore
commercio” ha efficacia con riferimento ai soli soggetti ed alle sole
tipologie di cui, rispettivamente, ai punti 2.1 e 3.1 della circolare
ministeriale n. 900047 del 25 gennaio 2001. Per quanto concerne i
soggetti e le tipologie individuati dall’art. 52, comma 77, della
legge 28 dicembre 2001, n. 448, una volta che siano definite le
direttive di cui al comma 78 dello stesso art. 52, si provvedera’,
con successivo decreto, ove possibile nell’ambito del medesimo bando
di cui al comma 1, alla fissazione di un eventuale differente termine
iniziale di presentazione delle domande.
3. Con successivi decreti si provvedera’ altresi’ alla fissazione
del termine finale relativo a ciascuno dei bandi di cui ai commi 1 in
modo che non trascorrano meno di trenta giorni dalla pubblicazione
dei decreti di approvazione delle relative proposte regionali di cui
al punto 5 del testo unico delle direttive approvate con decreto
ministeriale del 3 luglio 2000, proposte concernenti, tra l’altro,
l’individuazione delle “ulteriori attivita’ ammissibili” per il
“settore turismo”.
4. Per la presentazione delle domande di cui al comma 1 deve essere
utilizzato in originale il modulo di domanda a stampa il cui
fac-simile e’ riportato, per il “settore turismo”, in allegato alla
circolare ministeriale n. 900516 del 13 dicembre 2000 e, per il
“settore commercio”, in allegato alla circolare ministeriale n.
900047 del 25 gennaio 2002 e successive modifiche e integrazioni. Per
la compilazione della scheda tecnica e della seconda parte del
business plan relative alle suddette domande deve essere utilizzato
il software unico predisposto dal Ministero delle attivita’
produttive, denominato “Versione 11.00” e successivi aggiornamenti,
disponibile sul sito internet di quest’ultimo all’indirizzo
www.minindustria.it
5. Le domande devono essere presentate, secondo le modalita’
indicate ai punti 5.2 e seguenti delle citate circolari, alla banca
concessionaria prescelta dall’impresa tra quelle convenzionate con il
Ministero delle attivita’ produttive, ovvero ad uno degli istituti
collaboratori convenzionati con le banche medesime, il cui elenco e’
allegato alla circolare n. 900940 del 1 ottobre 2001 e successivi
aggiornamenti.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 17 luglio 2002
Il Ministro: Marzano

Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per i bandi del 2002

Geologi.info