CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO - ACCORDO 28 luglio 2005 - Geologi.info | Geologi.info

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO – ACCORDO 28 luglio 2005

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO - ACCORDO 28 luglio 2005 - Accordo, ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Ministro della salute e i Presidenti delle Regioni e delle Province autonome sul documento recante «Linee guida ai fini della rintracciabilita' degli alimenti e dei mangimi per fini di sanita' pubblica», volto a favorire l'attuazione del regolamento (CE) n. 178 del 2002 del Parlamento e del Consiglio del 28 gennaio 2002. (Rep. atti n. 2334). (GU n. 294 del 19-12-2005- Suppl. Ordinario n.205)

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE
PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

ACCORDO 28 luglio 2005

Accordo, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto
1997, n. 281, tra il Ministro della salute e i Presidenti delle
Regioni e delle Province autonome sul documento recante «Linee guida
ai fini della rintracciabilita’ degli alimenti e dei mangimi per fini
di sanita’ pubblica», volto a favorire l’attuazione del regolamento
(CE) n. 178 del 2002 del Parlamento e del Consiglio del 28 gennaio
2002. (Rep. atti n. 2334).

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO
LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

Nell’odierna seduta del 28 luglio 2005:
Visto il regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 28 gennaio 2002, che stabilisce i principi e i
requisiti generali della legislazione alimentare, che istituisce
l’Autorita’ europea per la sicurezza alimentare e che fissa procedure
nel campo della sicurezza alimentari;
Visto il decreto legislativo 3 marzo 1993, n. 123, concernente
«Attuazione della direttiva 89/397/CEE, relativa al controllo
ufficiale dei prodotti alimentari»;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 155, concernente
«Attuazione delle direttive 93/43/CEE 96/3/CE concernente l’igiene
dei prodotti alimentari»;
Visto il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 109, concernente
«Attuazione delle direttive 89/395/CEE e 89/396/CEE, concernenti
l’etichettatura, la presentazione e la pubblicita’ dei prodotti
alimentari» e successive modifiche;
Visto il regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 «sull’igiene dei prodotti alimentari»;
Visto il regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004, che stabilisce «norme specifiche in
materia d’igiene per gli alimenti di origine animale»;
Visto il regolamento (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004, che stabilisce «norme specifiche per
l’organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine
animale destinati al consumo umano»;
Visto il regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 relativo ai «controlli ufficiali intesi
a verificare la conformita’ alla normativa in materia di mangimi e di
alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali»;
Visto l’art. 115 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112,
recante «Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello
Stato alle Regioni ed agli Enti locali, in attuazione del capo I
della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificato dall’articolo 16
del decreto legislativo 19 ottobre 1999, n. 143;
Vista la proposta di accordo elaborata dal Ministero della salute e
trasmessa con nota del 10 gennaio 2005, recante «Linee guida ai fini
della rintracciabilita’ degli alimenti e dei mangimi per fini di
sanita’ pubblica», volta a favorire l’attuazione del regolamento (CE)
n. 178 del 2002 del Parlamento e del Consiglio del 28 gennaio 2002;
Considerati gli esiti della riunione tecnica del 21 febbraio 2005,
intervenuta sull’argomento, nel corso della quale le regioni hanno
espresso il loro avviso tecnico favorevole sulla proposta
ministeriale, integrata congiuntamente nella stessa sede con alcune
precisazioni proposte dal Ministero delle politiche agricole e
forestali;
Visti gli articoli 2, comma 2, lettera b) e 4, comma 1, del decreto
legislativo 28 agosto 1997, n. 281, che danno facolta’ a questa
Conferenza di promuovere e sancire accordi tra Governo e Regioni, in
attuazione del principio di leale collaborazione, al fine di
coordinare l’esercizio delle rispettive competenze e svolgere
attivita’ di interesse comune;
Rilevato che l’esame del punto nella seduta di questa Conferenza
del 3 marzo 2005 e’ stato rinviato su richiesta delle regioni, al
fine di acquisire sul testo l’avviso del coordinamento tecnico
interregionale in materia di agricoltura;
Considerato che nella seduta del 20 luglio 2005 il Comitato
agricoltura ha espresso il proprio positivo avviso sul testo della
proposta, come concordato in sede tecnica;
Acquisito nel corso dell’odierna seduta l’assenso del Ministro
della salute e dei Presidenti delle Regioni sul presente accordo;
Sancisce accordo
tra il Ministero della salute, le Regioni e le Province autonome di
Trento e Bolzano nei termini di cui all’allegato sub-A, parte
integrante del presente atto.

Roma, 28 luglio 2005

Il Presidente: La Loggia

Il Segretario: Carpino

Allegato A

—-> Vedere Allegato da pag. 6 a pag. 21 del S.O. in formato
zip/pdf

Allegato I

—-> Vedere Allegato da pag. 22 a pag. 25 del S.O. in formato
zip/pdf

Allegato II

—-> Vedere Allegato da pag. 26 a pag. 31 del S.O. in formato
zip/pdf

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO – ACCORDO 28 luglio 2005

Geologi.info