COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 8 maggio 2009 - Geologi.info | Geologi.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 8 maggio 2009

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 8 maggio 2009 - Fondo sanitario nazionale 2008 - parte corrente - ripartizione tra le regioni delle risorse accantonate per il perseguimento degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale, articolo 1, commi 34 e 34-bis, legge n. 662/1996. (Deliberazione n. 25/2009). (09A09740) (GU n. 184 del 10-8-2009 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 8 maggio 2009

Fondo sanitario nazionale 2008 – parte corrente – ripartizione tra
le regioni delle risorse accantonate per il perseguimento degli
obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale, articolo
1, commi 34 e 34-bis, legge n. 662/1996. (Deliberazione n. 25/2009).
(09A09740)

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833, istitutiva del Servizio
sanitario nazionale e in particolare l’art. 53 che definisce le linee
di indirizzo e di svolgimento dell’attivita’ istituzionale del
Servizio sanitario nazionale, stabilite nel Piano sanitario nazionale
e fissate per una durata triennale con legge dello Stato;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive
modificazioni e integrazioni, concernente il riordino della
disciplina in materia sanitaria, ai sensi dell’art. 1 della legge 23
ottobre 1992, n. 421;
Visto l’art. 1, comma 34 della legge 23 dicembre 1996, n. 662, il
quale prevede che questo Comitato, su proposta del Ministro della
sanita’, d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, puo’
vincolare quote del Fondo sanitario nazionale per la realizzazione di
specifici obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale
indicati nel Piano sanitario nazionale;
Visto l’art. 1, comma 34-bis introdotto dall’art. 33, della legge
27 dicembre 1997, n. 449, che prevede la predisposizione da parte
delle Regioni di specifici progetti per il perseguimento degli
obiettivi di carattere prioritario e rilievo nazionale indicati nel
Piano sanitario nazionale utilizzando le quote a tal fine vincolate
dal CIPE ai sensi del citato art. 1, comma 34;
Visto l’art. 32, comma 16, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, il
quale dispone, tra l’altro, che le province autonome di Trento e
Bolzano, la regione Valle d’Aosta e la regione Friuli-Venezia Giulia
provvedano al finanziamento del Servizio sanitario nazionale nei
rispettivi territori, ai sensi dell’art. 34, comma 3, della legge 23
dicembre 1994, n. 724 e dell’art. 1, comma 144, della citata legge n.
662/1996, senza alcun apporto a carico del bilancio dello Stato;
Visto l’art. 1, commi 830 e 836, della legge n. 296 del 27 dicembre
2006 (finanziaria 2007), i quali stabiliscono rispettivamente che la
misura del concorso a carico della regione Siciliana e’ pari al 47,05
per cento per l’anno 2008 e che la regione Sardegna dall’anno 2007
provvede al finanziamento del fabbisogno complessivo del Servizio
sanitario nazionale sul proprio territorio senza alcun apporto a
carico del bilancio dello Stato;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 7 aprile 2006
con cui e’ stato approvato il Piano sanitario nazionale per il
triennio 2006-2008;
Vista la propria delibera 27 marzo 2008, n. 48 (Gazzetta Ufficiale
n. 150/2008), concernente la ripartizione tra le regioni delle
risorse di parte corrente 2008 del Servizio sanitario nazionale, da
cui e’ stato accantonato l’importo di 1.369.000.000 di euro per la
realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo
nazionale previsti dal Piano sanitario nazionale 2006-2008, ai sensi
della legge n. 662/1996;
Tenuto conto che, nella seduta del 1° agosto 2007, la Conferenza
permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province
autonome di Trento e Bolzano, ha individuato, con apposito Accordo,
le linee progettuali per l’anno 2007 proposte dal Ministro del
lavoro, della salute e delle politiche sociali che sono state
altresi’ confermate anche per la realizzazione degli obiettivi di
carattere prioritario e di rilievo nazionale per l’anno 2008;
Visto il successivo Accordo sancito, nella seduta del 26 febbraio
2009, dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le
regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, relativo
all’approvazione delle linee progettuali proposte dal Ministro del
lavoro, della salute e delle politiche sociali per l’utilizzo, da
parte delle regioni a statuto ordinario e della regione Sicilia,
delle risorse vincolate ai sensi dell’art. 1, commi 34 e 34-bis della
legge 23 dicembre 1996, n. 662 per la realizzazione dei richiamati
obiettivi per l’anno 2008;
Vista la nota del Ministro del lavoro, della salute e delle
politiche sociali n. 8317-P del 6 marzo 2009, con la quale e’ stata
trasmessa la proposta di riparto del richiamato importo di
1.369.000.000 euro, accantonato sulle risorse vincolate del Fondo
sanitario nazionale per l’anno 2008 con la citata delibera n. 48/2008
per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di
rilievo nazionale;
Considerato che tale proposta prevede, per le predette finalita’,
il riparto dell’importo di 1.360.600.000 euro in misura proporzionale
al numero complessivo della popolazione residente in ciascuna regione
interessata, con applicazione, per la regione Sicilia, della
riduzione del 47,05% prevista dal richiamato art. 1, comma 830, della
legge finanziaria 2007;
Considerato altresi’ che la detta proposta prevede l’accantonamento
degli importi di 5.000.000 di euro per il finanziamento di un
progetto a carattere interregionale per la promozione della qualita’
della risposta del Servizio sanitario nazionale alle esigenze
dell’utenza e di 3.400.000 euro per la riedizione dell’indagine
multiscopo «Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari –
2010» e ritenuto opportuno che tali risorse siano sollecitamente
assegnate per le due predette finalita’ tenuto conto che trattasi di
stanziamenti a carico del FSN 2008;
Vista l’intesa del 26 febbraio 2009 della Conferenza permanente per
i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento
e Bolzano, sulla proposta di riparto per l’anno 2008 del predetto
importo di 1.369.000.000 di euro;
Delibera:
A valere sulle risorse stanziate per il Fondo sanitario nazionale
2008, parte corrente, per la realizzazione degli obiettivi di
carattere prioritario e di rilievo nazionale previsti dal Piano
sanitario nazionale 2006-2008 viene disposto quanto segue:
– l’importo di 1.360.600.000 euro e’ ripartito tra le regioni a
statuto ordinario e la regione Sicilia come da allegata tabella che
fa parte integrante della presente delibera;
– l’importo di 5.000.000 di euro e’ accantonato per il
finanziamento di un progetto a carattere interregionale per la
promozione della qualita’ della risposta del Servizio sanitario
nazionale alle esigenze dell’utenza, finalizzato in particolare alla
realizzazione di standard nazionali uniformi secondo le indicazioni
delle organizzazioni internazionali;
– l’importo di 3.400.000 euro e’ accantonato per il finanziamento
di un progetto interregionale per la riedizione dell’indagine
multiscopo «Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari –
2010», con il coinvolgimento del Ministero di settore, delle regioni,
dell’ISTAT e dell’AGENARS.
Il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali
trasmettera’ a questo Comitato, entro il 31 dicembre 2009, una
relazione con il dettaglio dei progetti regionali e interregionali
finanziati con la presente delibera, ferma restando la presentazione,
entro il 30 giugno 2009, della relazione prevista dalla delibera di
questo Comitato del 18 dicembre 2008, n. 99 (Gazzetta Ufficiale n.
78/2009), concernente lo stato di attuazione della prima indagine
relativa alla «Utilizzazione statistica ed epidemiologica
dell’indagine multiscopo ISTAT sulla salute a livello nazionale e
regionale» finanziata a carico del FSN 2004.
In vista del riparto da parte di questo Comitato delle risorse
destinate al raggiungimento degli obiettivi prioritari e di rilievo
nazionale per l’anno 2009, il Ministero del lavoro, della salute e
delle politiche sociali e’ invitato ad indicare i criteri di
selezione dei progetti da finanziare con tali risorse.
Roma, 8 maggio 2009
Il vice Presidente: Tremonti
Il segretario del CIPE: Micciche’

Registrato alla Corte dei conti il 21 luglio 2009
Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 4
Economia e finanze, foglio n. 150

Allegato

—-> Vedere a pag. 78 <----

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 8 maggio 2009

Geologi.info