COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 29 settembre 2004: Programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006 - Geologi.info | Geologi.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 29 settembre 2004: Programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 29 settembre 2004: Programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006 del Ministero della giustizia - Dipartimento amministrazione penitenziaria: verifica di compatibilita' con i documenti programmatori vigenti ai sensi dell'articolo 14, legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive modifiche ed integrazioni. (Deliberazione n. 51/04) (GU n. 30 del 7-2-2005)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 29 settembre 2004

Programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006 del Ministero
della giustizia – Dipartimento amministrazione penitenziaria:
verifica di compatibilita’ con i documenti programmatori vigenti ai
sensi dell’articolo 14, legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive
modifiche ed integrazioni. (Deliberazione n. 51/04)

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Vista la legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive modifiche ed
integrazioni, intitolata «Legge quadro in materia di lavori
pubblici», che, all’art. 14, pone a carico dei soggetti indicati
all’art. 2, comma 2, della stessa legge, con esclusione degli enti ed
amministrazioni locali e loro associazioni e consorzi, l’obbligo di
trasmettere a questo Comitato i programmi triennali dei lavori e gli
aggiornamenti annuali per la verifica della loro compatibilita’ con i
documenti programmatori vigenti;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1999,
n. 554, recante il regolamento di attuazione della citata legge
quadro in materia di lavori pubblici;
Visto il decreto del Ministro dei lavori pubblici 21 giugno 2000,
concernente modalita’ e schemi-tipo per la redazione dei programmi
triennali degli aggiornamenti annuali e dell’elenco annuale dei
lavori, e visto il decreto del Ministro dei lavori pubblici 4 agosto
2000, recante interpretazione autentica del decreto inizialmente
adottato;
Visto l’art. 7 della legge 1° agosto 2002, n. 166, che, fra le
modifiche apportate alla richiamata legge n. 109/1994, prevede
l’inclusione – nei programmi triennali e negli aggiornamenti annuali
– dei soli lavori di singolo importo superiore a 100.000 euro;
Vista la delibera 25 luglio 2003, n. 36, con la quale questo
Comitato si e’ espresso sul programma triennale 2003-2005;
Vista la nota n. 089074-2004 del 18 maggio 2004, con la quale il
Ministero della giustizia – Dipartimento dell’amministrazione
penitenziaria – ha trasmesso a questo Comitato il programma triennale
in oggetto e l’elenco annuale dei lavori per il 2004;
Rilevato che detti documenti programmatici sono stati redatti prima
che intervenisse il riparto dei Fondi unici per gli investimenti
istituiti nello stato di previsione dei Ministeri ai sensi dell’art.
46 della legge 28 dicembre 2001, n. 448;
Rilevato che, in fase istruttoria, il citato Ministero ha
presentato un’edizione aggiornata del programma, nella quale l’elenco
degli interventi da effettuare nel 2004 risulta ridimensionato in
relazione alla minore entrata di risorse assegnate rispetto alle
previsioni originarie;
Ritenuto, in linea generale, che i documenti programmatori di
riferimento per la verifica di compatibilita’ prevista dall’art. 14
della legge n. 109/1994 siano da individuare nei documenti di
programmazione economica e finanziaria, nelle disposizioni per la
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato e nelle
leggi pluriennali di spesa, nonche’ negli eventuali programmi
comunitari e nazionali relativi allo specifico settore;
Considerato che i recenti documenti di programmazione economica e
finanziaria tracciano, quali linee generali per la realizzazione di
opere pubbliche, il ricorso alla tecnica del project financing e la
destinazione di una quota predeterminata delle risorse ordinarie al
Mezzogiorno, al fine di garantire effettivamente il carattere di
addizionalita’ degli specifici fondi riservati a tale macroarea;
Considerato che il programma all’esame non e’ corredato dalla
relazione prevista nella menzionata delibera n. 36/2003 e che, stante
il periodo ormai avanzato in cui il medesimo viene valutato, appare
opportuno soprassedere alla formulazione di specifiche
raccomandazioni per il prosieguo dell’attivita’ programmatoria del
Dipartimento interessato, rinviando all’esame dell’aggiornamento del
programma stesso una valutazione piu’ complessiva dell’attivita’
relativa al settore;
Prende atto:
che il programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006
del Ministero della giustizia – Dipartimento dell’amministrazione
penitenziaria, che per altro non risulta elaborato secondo la
modulistica del citato decreto del Ministro dei lavori pubblici in
data 21 giugno 2000 e che non e’ corredato del provvedimento di
approvazione dell’amministrazione proponente, costituisce
l’aggiornamento del programma 2003-2005 e, nella versione aggiornata
di cui in premessa, comporta un costo complessivo di 214.425.557 euro
nel triennio;
che il suddetto programma riguarda interventi di’ diverse
tipologie da effettuare sugli edifici penitenziari o comunque
destinati alle attivita’ dell’Amministrazione penitenziaria e che in
particolare sono previste prevalentemente misure di manutenzione e
recupero, ristrutturazione, completamento ed adeguamento alla
normativa vigente, in linea con le priorita’ indicate all’art. 14
della legge n. 109/1994;
che il programma risulta corredato dall’elenco dei lavori da
realizzare nell’anno 2004 per un importo totale di 48.400.000 euro,
lavori il cui onere si prevede venga coperto con gli ordinari
stanziamenti di bilancio del predetto Ministero (capitoli 7300 e
7303);
che, per le annualita’ successive, sono previsti lavori per
importi superiori, stante la particolare situazione degli istituti
penitenziari, siti in parte in edifici vetusti, in relazione alle
esigenze per la sicurezza;
che il programma in questione, considerata la finalita’
essenzialmente manutentoria degli interventi previsti, non ipotizza,
quantomeno esplicitamente, il coinvolgimento di capitali privati;
che anche le indicazioni sulla quota di risorse ordinarie da
destinare al Mezzogiorno trovano limitata applicabilita’ al programma
suddetto, in considerazione della destinazione degli immobili
interessati e della tipologia di interventi previsti, e che comunque
il programma medesimo riguarda interventi localizzati nel Mezzogiorno
per oltre il 35%, mentre la percentuale si attesta a circa il 40% per
gli interventi di cui all’elenco 2004;
che non sono comunque rilevabili specifici elementi di
incompatibilita’ con i documenti programmatori vigenti;
Delibera
in relazione a quanto sopra, di esprimere – ai sensi dell’art. 14,
comma 11, della legge n. 109/1994 e successive modifiche ed
integrazioni – parere di compatibilita’ del programma triennale di
edilizia penitenziaria 2004-2006 predisposto dal Ministero della
giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria con i
documenti programmatori vigenti, fermo restando che per le annualita’
successive alla prima il programma verra’ attuato nei limiti degli
effettivi stanziamenti. Il Ministero provvedera’ ad includere gli
interventi stralciati in una lista di «scorrimento», finanziabile in
prosieguo con le eventuali economie o con altre disponibilita’
sopravvenute, curando di lasciare inalterata, per quanto possibile,
l’attuale percentuale di riparto tra le varie macroaree.
Roma, 29 settembre 2004
Il Presidente: Berlusconi
Il segretario del CIPE: Baldassari

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 29 settembre 2004: Programma triennale di edilizia penitenziaria 2004-2006

Geologi.info