AGENZIA DEL TERRITORIO - Geologi.info | Geologi.info

AGENZIA DEL TERRITORIO

AGENZIA DEL TERRITORIO - DECRETO 6 settembre 2005: Approvazione della convenzione speciale per la disciplina delle modalita' operative di sportello catastale decentrato, ai sensi dell'articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica 10 luglio 1991, n. 305. (GU n. 210 del 9-9-2005)

AGENZIA DEL TERRITORIO

DECRETO 6 settembre 2005

Approvazione della convenzione speciale per la disciplina delle
modalita’ operative di sportello catastale decentrato, ai sensi
dell’articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica 10
luglio 1991, n. 305.

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10 luglio 1991, n.
305, recante il regolamento concernente la concessione dell’utenza
del servizio d’informatica per l’accesso alla base informativa del
catasto terreni, del catasto edilizio urbano e del catasto
geometrico;
Visto l’art. 11, comma 5, del predetto decreto del Presidente della
Repubblica n. 305/1991, che prevede la possibilita’ che il Ministro
delle finanze, con proprio decreto, di concerto con il Ministro del
tesoro, stipuli speciali convenzioni con notai, ordini, consigli,
collegi professionali, enti pubblici erogatori di servizi e similari
categorie di utenti, anche in deroga alle condizioni stabilite con il
provvedimento di cui al comma 4 dello stesso art. 11;
Vista la legge 15 marzo 1997, n. 59, concernente la delega al
Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed
altri enti locali, per la riforma della pubblica amministrazione e
per la semplificazione amministrativa;
Visto il decreto 23 maggio 1997 del Ministro delle finanze di
concerto con il Ministro del tesoro;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, concernente il
conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle
regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge
15 marzo 1997, n. 59;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, concernente la
riforma dell’organizzazione del Governo a norma della legge 15 marzo
1997, n. 59;
Visto il decreto 28 dicembre 2000, n. 1390, emanato dal Ministro
delle finanze, con cui sono state rese esecutive, a decorrere dal
1° gennaio 2001, le agenzie fiscali previste dagli articoli 62, 63,
64 e 65 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, come
modificato dal successivo decreto ministeriale 20 marzo 2001, n. 139;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
22 luglio 2004 di differimento da tre a cinque anni del termine
originariamente stabilito dall’art. 6, comma 1, del decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri del 19 dicembre 2000, di
individuazione delle risorse finanziarie, umane, strumentali e
organizzative, da trasferire ai comuni per l’esercizio delle
funzioni, conferite dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, in
materia di catasto;
Considerato che, nel frattempo, sono stati istituiti sportelli
catastali decentrati presso i comuni per soddisfare istanze degli
stessi e dei cittadini;
Considerato che il piano allegato alla Convenzione 2005-2007, tra
il Ministero dell’economia e delle finanze e l’Agenzia del
territorio, ha previsto l’apertura di nuovi sportelli decentrati,
nonche’ la riconversione di sportelli decentrati gia’ attivi, secondo
modalita’ operative previste in convenzione speciale con i comuni, ai
sensi dell’art. 11 del decreto del Presidente della Repubblica n.
305/1991, per funzioni di consultazione;
Visto il parere favorevole della Ragioneria generale dello Stato
espresso con nota del 1° settembre 2005, prot. n. 0116689;
Ritenuto che l’attivazione degli sportelli decentrati secondo
modalita’ operative previste in convenzione speciale con i comuni, ai
sensi dell’art. 11 del decreto del Presidente della Repubblica n.
305/1991 possa consentire una piu’ efficiente erogazione di servizi
ai cittadini;
Decreta:
Art. 1.
Approvazione dello schema di convenzione speciale
1. E’ approvato lo schema tipo di convenzione speciale, ai sensi
dell’art. 11, comma 5, del decreto del Presidente della Repubblica n.
305/1991, per la disciplina delle modalita’ operative relative
all’apertura dei nuovi sportelli catastali decentrati e alla
riconversione degli sportelli catastali decentrati gia’ attivi,
allegato al presente decreto che sara’ pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.

Art. 2.
Determinazione dell’importo della cauzione
1. L’importo della cauzione, a garanzia degli obblighi derivanti
dalla convenzione speciale di cui all’art. 1, costituita secondo le
modalita’ previste dall’art. 54 del regio decreto 23 maggio 1924, n.
827, modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 22 maggio
1956, n. 635, e’ determinato sulla base dell’introito trimestrale dei
tributi speciali catastali connessi alle visure afferenti l’ente
locale convenzionato secondo gli importi di seguito fissati:

a) introito trimestrale fino a Euro 2.500 |Euro 5.000
b) introito trimestrale da Euro 2.501 a Euro 5.000 |Euro 10.000
c) introito trimestrale da Euro 5.001 a Euro 15.000 |Euro 25.000
d) introito trimestrale da Euro 15.001 a Euro 30.000 |Euro 50.000
e) introito trimestrale oltre Euro 30.001 |Euro 80.000

2. L’Agenzia del territorio definisce per ogni ente locale
l’introito trimestrale di riferimento ottenuto come valore medio dei
quattro trimestri relativi all’anno 2004.
3. L’Agenzia del territorio ridetermina annualmente l’introito
trimestrale di riferimento e in caso di modifica dei parametri di cui
al comma 1, gli enti locali sono tenuti all’integrazione della
cauzione entro trenta giorni dalla richiesta del competente Ufficio
provinciale.

Roma, 6 settembre 2005

Il direttore dell’Agenzia: Picardi

Allegato 1

CONVENZIONE SPECIALE PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA’ OPERATIVE DI
SPORTELLO CATASTALE DECENTRATO AI SENSI DELL’ART. 11 DEL D.P.R. n.
305/1991
tra
l’Agenzia del territorio, con sede in Roma – Largo Leopardi n. 5,
rappresentata dal direttore, dott. Mario Picardi, di seguito
denominata anche «Agenzia»
ed
il comune (ovvero la comunita’ montana) di …. prov. di ….,
via/piazza …. rappresentato da …. nel seguito denominato anche
«ente locale»
premesso che:
1) in data 9 settembre e’ stato pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 210 il decreto del direttore dell’Agenzia del
territorio, con il quale e’ stato approvato lo schema di convenzione
speciale, ai sensi dell’art. 11, comma 5, del decreto del Presidente
della Repubblica n. 305/1991, per la disciplina delle modalita’
operative relative all’apertura dei nuovi sportelli catastali
decentrati e alla riconversione degli sportelli catastali decentrati
gia’ attivi;
2) in data …………… l’Agenzia del territorio e l’ente
locale hanno stipulato un Protocollo d’intesa per l’attivazione di
uno sportello catastale decentrato;
3) come previsto dal piano allegato alla Convenzione triennale
per gli esercizi 2005/2007, stipulata tra il Ministero dell’economia
e delle finanze e l’Agenzia del territorio, gli sportelli catastali
decentrati possono essere gestiti, per funzioni di consultazione, con
modalita’ operative regolate da convenzioni speciali, ai sensi
dell’art. 11 del decreto del Presidente della Repubblica n. 305/1991;
4) l’ente locale, con nota del …….., ha manifestato
l’interesse a stipulare con l’Agenzia del territorio la presente
convenzione speciale;
tutto cio’ premesso, come parte integrante e sostanziale della
presente convenzione, si conviene e si stipula quanto segue:
Art. 1.
L’ente locale e’ autorizzato a collegarsi al sistema informatico
dell’Agenzia del territorio al fine di fornire al pubblico il
servizio di consultazione dei dati contenuti nell’archivio
dell’Agenzia del territorio stessa, con applicazione dei tributi
speciali catastali previsti dal decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7
convertito, con modificazioni, dall’art. 1 della legge 31 marzo 2005,
n. 43, nel rispetto della normativa vigente e, in particolare,
dell’art. 1, da comma 367 a comma 373, della legge 30 dicembre 2004,
n. 311.
Per la consultazione dei dati catastali l’ente locale e’ tenuto a
predisporre e rilasciare agli utenti ricevuta delle somme versate
dagli stessi, corrispondenti ai tributi speciali catastali previsti
dalla normativa vigente, fino a quando non verra’ attivata
dall’Agenzia del territorio apposita procedura informatica che
rilasci automaticamente tale ricevuta.
Per gli adempimenti amministrativo-contabili legati alla presente
convenzione e’ competente l’Ufficio provinciale di …. dell’Agenzia
del territorio.
L’ente locale sostiene gli oneri, sia di impianto sia di
esercizio, per il collegamento al sistema informativo del catasto.
Art. 2.
L’ente locale corrisponde, per le visure effettuate, i tributi
speciali catastali di cui all’art. 1 della presente convenzione,
mediante versamento sul c/c postale intestato all’Ufficio provinciale
di …………………… dell’Agenzia del territorio.
A garanzia degli obblighi derivanti dalla convenzione, per
l’intera durata della stessa, l’ente locale dovra’ gia’ avere
prestato cauzione tramite fideiussione bancaria, con le modalita’
previste dall’art. 54, regio decreto 23 maggio 1924, n. 827, e
successive modifiche, per l’importo determinato ai sensi dell’art. 2
del decreto del direttore dell’Agenzia del territorio del 6 settembre
2005 e provvedere alle eventuali integrazi…

[Continua nel file zip allegato]

AGENZIA DEL TERRITORIO

Geologi.info