- Geologi.info | Geologi.info

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 settembre 2003:...

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 settembre 2003: Assegnazione delle risorse finanziarie autorizzate ai sensi dell'art. 80, comma 59, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, modificato dall'art. 1-bis, comma 1, del decreto-legge 7 febbraio 2003, n. 15, convertito dalla legge 8 aprile 2003, n. 62. (Ordinanza n. 3312). (GU n. 219 del 20-9-2003)

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 settembre 2003

Assegnazione delle risorse finanziarie autorizzate ai sensi dell’art.
80, comma 59, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, modificato
dall’art. 1-bis, comma 1, del decreto-legge 7 febbraio 2003, n. 15,
convertito dalla legge 8 aprile 2003, n. 62. (Ordinanza n. 3312).

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l’art. 107, comma 1, lettera c), del decreto legislativo
31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto l’art. 80, comma 59, della legge 27 dicembre 2002, n. 289,
cosi’ come modificato dall’art. 1-bis, comma 1 del decreto-legge
7 febbraio 2003, n. 15, convertito dalla legge 8 aprile 2003, n. 62,
che autorizza il Dipartimento della protezione civile ad erogare
contributi nella misura di 50 milioni di euro in favore delle regioni
colpite dalle avversita’ atmosferiche verificatesi nell’anno 2002,
per le quali e’ intervenuta la dichiarazione di stato di emergenza di
cui ai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del
29 novembre 2002, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 288, n. 289
e n. 290, rispettivamente del 9, 10 e 11 dicembre 2002, nonche’ per
fronteggiare ulteriori esigenze di protezione civile;
Visto che il medesimo articolo rinvia per la ripartizione delle
risorse ad ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri
adottate ai sensi dell’art. 5, comma 2, della citata legge n. 225 del
1992;
Tenuto conto che in sede di Conferenza dei presidenti delle regioni
e delle province autonome di Trento e Bolzano e’ stata approvata la
determinazione del coordinamento degli assessori di protezione civile
interessati che ha riservato al Dipartimento della protezione civile
l’importo di Euro 16.679.000,00 per fronteggiare le ulteriori
esigenze di protezione civile;
Considerato che occorre provvedere all’assegnazione delle risorse
rese disponibili ai sensi della normativa indicata;
Acquisita l’intesa con le regioni interessate;
Dispone:
Art. 1.
Lo stanziamento di 50 milioni di euro autorizzato ai sensi della
normativa indicata in premessa e’ destinato per l’importo di
Euro 33.321.000,00 a fronteggiare le situazioni emergenziali di cui
all’allegato 1.
Il residuo importo di Euro 16.679.000,00 resta a disposizione del
Dipartimento della protezione civile per ulteriori esigenze di
protezione civile.

Art. 2.
In relazione alle situazioni emergenziali indicate nell’allegato 1
che non abbiano formato oggetto delle disposizioni di cui
all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3277 del
28 marzo 2003, le regioni ovvero i commissari delegati, qualora
nominati, predispongono, entro trenta giorni dalla data di
pubblicazione della presente ordinanza, i cronoprogrammi delle
attivita’ da porre in essere, articolati in relazione alle diverse
tipologie d’azione cadenzati per trimestri successivi. Entro trenta
giorni dalla scadenza di ciascun trimestre le regioni ovvero i
commissari delegati, qualora nominati, comunicano al Dipartimento
della protezione civile lo stato di avanzamento dei programmi,
evidenziando e motivando gli eventuali scostamenti e indicando le
misure che si intendono adottare per ricondurre la realizzazione
degli interventi ai tempi stabiliti dai cronoprogrammi.
Per le predette finalita’ il capo del Dipartimento della protezione
civile e’ autorizzato a istituire con propri decreti uno o piu’
comitati di rientro con i compiti e le modalita’ organizzative di cui
all’art. 3, commi 2 e 3, dell’ordinanza del Presidente del Consiglio
dei Ministri n. 3277 del 28 marzo 2003, ovvero ad attribuire le
relative incombenze a comitati di rientro gia’ istituiti ai sensi
della medesima normativa.
La presente ordinanza sara’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 12 settembre 2003

Il Presidente: Berlusconi

Allegato 1

—-> Vedere Allegato a pag. 16 della G.U. in formato zip/pdf

Geologi.info