- Geologi.info | Geologi.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 agosto 2003: Proge...

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 agosto 2003: Progetto pilota di esternalizzazione della organizzazione e gestione dei servizi generali di supporto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. (GU n. 219 del 20-9-2003)

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 agosto 2003

Progetto pilota di esternalizzazione della organizzazione e gestione
dei servizi generali di supporto alla Presidenza del Consiglio dei
Ministri.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante: «Disciplina
dell’attivita’ di Governo e ordinamento della Presidenza del
Consiglio dei Ministri» e successive integrazioni e modificazioni;
Vista la legge 28 dicembre 2001, n. 448, recante: «Disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge
finanziaria 2002)» e, in particolare, l’art. 29, comma 1, lettera b),
laddove dispone che le pubbliche amministrazioni sono autorizzate,
anche in deroga alle vigenti disposizioni, a «costituire, nel
rispetto delle condizioni di economicita’ di cui alla lettera a),
soggetti di diritto privato ai quali affidare lo svolgimento di
servizi svolti in precedenza»;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante
«Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma
dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59» e, in particolare
l’art. 7, comma 1, il quale disciplina l’autonomia organizzativa
della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevedendo, tra l’altro,
che per lo svolgimento delle funzioni istituzionali e per i compiti
di organizzazione e gestione delle occorrenti risorse umane e
strumentali, il Presidente individua con propri decreti le aree
funzionali omogenee da affidare alle strutture in cui si articola il
Segretariato generale;
Visto, altresi’, l’art. 8, comma 1, del citato decreto legislativo
30 luglio 1999, n. 303, il quale disciplina l’autonomia contabile e
di bilancio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevedendo,
tra l’altro, che il Presidente con propri decreti, stabilisce la
disciplina della gestione delle spese, tenendo conto delle peculiari
esigenze di funzionalita’ della Presidenza;
Visto il proprio decreto 23 luglio 2002, recante «Ordinamento delle
strutture generali della Presidenza del Consiglio dei Ministri»,
registrato alla Corte dei conti il 7 agosto 2002, e, in particolare,
l’art. 26, comma 2, laddove viene espressamente attribuito alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri e per essa al Dipartimento per
le risorse strumentali, il compito di realizzare «progetti pilota di
outsourcing anche attraverso l’eventuale costituzione di societa’
miste per la gestione dei servizi generali di supporto»;
Visto il proprio decreto 9 dicembre 2002, «Concernente la
disciplina dell’autonomia finanziaria e contabile della Presidenza
del Consiglio dei Ministri» e, in particolare, l’art. 45, comma 1, il
quale stabilisce che «agli acquisti di beni e servizi, alle
forniture, ai lavori ed in generale all’attivita’ negoziale si
applicano la disciplina comunitaria e quella nazionale, nonche’ le
disposizioni contenute nell’art. 29 della legge 28 dicembre 2001, n.
448», sopra citata;
Visto il decreto del Segretario generale 18 novembre 2002 di
organizzazione del Dipartimento per le risorse strumentali,
registrato alla Corte dei conti il 12 dicembre 2002, e, in
particolare, l’art. 1, comma 2, punto 9, dello stesso decreto,
laddove si prevede la predisposizione ed attuazione di progetti
pilota di outsourcing per la gestione dei servizi generali di
supporto;
Ritenuto che l’esternalizzazione di determinati servizi attualmente
svolti all’interno della Presidenza del Consiglio dei Ministri
assicuri, da un lato, una maggiore efficienza nello svolgimento delle
attivita’ istituzionali e garantisca, dall’altro, la prestazione dei
servizi stessi con maggiore economicita’ ed efficacia;
Considerato che, per tali finalita’, sia opportuno avviare un
progetto pilota avente ad oggetto l’affidamento all’esterno dei
servizi generali di supporto alla Presidenza del Consiglio dei
Ministri;
Considerato che i risultati del progetto possano essere raggiunti
con maggiore successo attraverso l’interazione tra le competenze
disponibili all’interno dell’amministrazione e competenze
specialistiche reperibili sul mercato;
Ritenuto che la realizzazione del progetto permetta, tra l’altro,
all’amministrazione di acquisire know-how tecnico ed esperienze
professionali caratterizzate da managerialita’ ed imprenditorialita’
nella prestazione dei servizi e nella gestione delle attivita’;
Ritenuto che e’ necessario conservare all’interno
dell’amministrazione le funzioni di programmazione, di indirizzo e di
controllo dei risultati;
Ritenuto opportuno emanare un provvedimento recante le direttive
generali per la realizzazione del suddetto progetto pilota di
esternalizzazione della organizzazione e gestione dei servizi
generali di supporto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Sentite le organizzazioni sindacali;
Decreta:
Art. 1.
1. E’ avviato il progetto pilota di esternalizzazione della
organizzazione e gestione dei servizi generali di supporto alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri.
2. Il Segretariato generale – Dipartimento per le risorse
strumentali adotta le iniziative e pone in essere le attivita’
necessarie alla realizzazione del progetto.
3. Il progetto ha l’obiettivo di:
a) garantire una gestione efficiente, efficace ed economicamente
vantaggiosa dei servizi di cui al comma 1, anche attraverso
l’acquisizione delle competenze specialistiche di soggetti privati,
scelti nel rispetto della normativa vigente e, in particolare,
tramite procedure ad evidenza pubblica;
b) realizzare un modello sperimentale ed innovativo che
costituisca parametro di riferimento per analoghe iniziative di
rinnovamento nella gestione delle attivita’ di supporto dell’agire
istituzionale delle pubbliche amministrazioni.

Art. 2.
1. Il progetto di cui all’art. 1 viene realizzato attraverso una
societa’ per azioni mista a maggioranza pubblica, i cui soci privati
sono scelti con procedura ad evidenza pubblica, avente ad oggetto
sociale lo svolgimento delle attivita’ di organizzazione e gestione
dei servizi generali di supporto in favore principalmente della
Presidenza del Consiglio dei Ministri.
2. Le modalita’ di prestazione dei servizi ad opera della societa’
in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono regolate
da apposita convenzione.

Art. 3.
1. La societa’ di cui all’art. 2 e’ organismo di diritto pubblico
ed e’ vincolata ad operare nel rispetto della vigente normativa
nazionale e comunitaria in materia di appalti pubblici.
2. Le norme relative al funzionamento della societa’, ai rapporti
tra i soci, nonche’ ai rapporti tra la Presidenza del Consiglio dei
Ministri e la stessa societa’, sono contenute nello statuto sociale,
nella convenzione di cui all’art. 2, comma 2, e negli eventuali
accordi di servizio conclusi tra la Presidenza e la societa’.

Art. 4.
1. Con successivi provvedimenti, adottati previo accordo con le
organizzazioni sindacali, sono individuate le modalita’ per
l’assegnazione del personale in servizio presso la Presidenza del
Consiglio dei Ministri alla societa’ di cui all’art. 2.

Art. 5.
1. Il Segretariato generale – Dipartimento per le risorse
strumentali espleta la procedura ad evidenza pubblica per la
selezione dei soci privati di minoranza della societa’ di cui
all’art. 2.
2. Il Segretariato generale – Dipartimento per le risorse
strumentali cura le attivita’ necessarie alla costituzione della
societa’ e svolge tutte le ulteriori attivita’ di impulso funzionali
alla piena realizzazione del progetto di cui all’art. 1, nonche’ le
attivita’ di controllo e verifica sullo stato di attuazione dello
stesso e sul perseguimento degli obiettivi di efficienza, efficacia e
risparmio attesi.

Art. 6.
1. Alla realizzazione del progetto di cui all’art. 1 si provvedera’
con i fondi che saranno appositamente iscritti nel bilancio di
previsione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’anno
2004.
2. Il presente decreto e’ trasmesso alla Corte dei conti per gli
adempimenti di competenza ed e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 4 agosto 2003
p. Il Presidente: Letta
Registrato alla Corte dei conti il 2 settembre 2003
Ministeri istituzionali – Presidenza del Consiglio dei Ministri,
registro n. 10, foglio n. 110

Geologi.info