- Geologi.info | Geologi.info

DECRETO-LEGGE 7 aprile 2003, n.59: Proroga di termini in materia in de...

DECRETO-LEGGE 7 aprile 2003, n.59: Proroga di termini in materia in definizione agevolata di adempimenti tributari. (GU n. 82 del 8-4-2003)

DECRETO-LEGGE 7 aprile 2003, n.59

Proroga di termini in materia in definizione agevolata di adempimenti
tributari.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di prorogare i
termini relativi all’applicazione delle disposizioni di cui agli
articoli 8, 9, 9-bis, 11 e 12 e da 14 a 17 della legge 27 dicembre
2002, n. 289, nonche’ agli articoli 5, 5-quinquies, 6, 6-bis e
6-quater del decreto-legge 24 dicembre 2002, n. 282, convertito, con
modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2003, n. 27, in materia di
definizione di taluni adempimenti ed obblighi tributari;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 4 aprile 2003;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro dell’economia e delle finanze;

Emana
il seguente decreto-legge:

Art. 1.
1. Nella legge 27 dicembre 2002, n. 289, e nel decreto-legge
24 dicembre 2002, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge
21 febbraio 2003, n. 27, le parole: “16 aprile 2003”, ovunque
ricorrano, sono sostituite dalle seguenti: “16 maggio 2003” ed i
termini connessi a tale ultima data, contenuti nei predetti
provvedimenti legislativi, sono corrispondentemente rideterminati con
decreto del Ministero dell’economia e delle finanze.
2. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate,
adottato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del
presente decreto, sono stabiliti, corrispondentemente al nuovo
termine di cui al comma 1, i nuovi termini per la mera trasmissione
in via telematica delle dichiarazioni relative alle definizioni di
cui agli articoli 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n.
289, come modificata dall’articolo 5-bis del decreto-legge
24 dicembre 2002, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge
21 febbraio 2003, n. 27.

Art. 2.
1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e
sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

Dato a Roma, addi’ 7 aprile 2003

CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Tremonti, Ministro dell’economia e
delle finanze

Visto, il Guardasigilli: Castelli

Geologi.info