Obbligo del Pos, il Tar nega la sospensione - Geologi.info | Geologi.info

Obbligo del Pos, il Tar nega la sospensione

wpid-2884_posobbligatorioprofessionisti.jpg
image_pdf

Dal prossimo 30 giugno resta confermato l’obbligo per i professionisti di accettare bancomat e carte di credito per i pagamenti superiori a 30 euro. Con l’ordinanza 01932/2014 depositata lo scorso 30 aprile, il Tar del Lazio ha infatti respinto l’istanza presentata dal Consiglio nazionale degli architetti contro il decreto 24 gennaio 2014 del ministero dello Sviluppo economico che ha reso attuativo il dl 179/2012, imponendo l’obbligo di dotarsi di Pos.

Secondo i giudici amministrativi “il decreto impugnato sembra rispettare i limiti contenutistici e i criteri direttivi” e “a una prima e inevitabilmente sommaria valutazione l’atto impugnato non sembra viziato dalle illegittimità dedotte in ricorso, né sotto il profilo della violazione di legge né sotto quello dell’eccesso o sviamento del potere”.

“Non ci fermeremo certo di fronte a questa ordinanza”, ha commentato Leopoldo Freyrie, presidente del Consiglio nazionale degli architetti. “Sono sicuro che quando i giudici amministrativi entreranno nel merito del provvedimento che abbiamo impugnato sapranno cogliere tutti quei profili di illegittimità che noi abbiamo con dovizia di argomentazione evidenziato in questa prima fase della nostra battaglia: una battaglia contro l’evasione fiscale tanto quanto contro l’illegittimo vantaggio economico ai soggetti privati quali sono gli istituti bancari”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Obbligo del Pos, il Tar nega la sospensione Geologi.info