Il mondo ha fame di geologi - Geologi.info | Geologi.info

Il mondo ha fame di geologi

wpid-1252_piattaforma.jpg
image_pdf

Anche se siamo in piena recessione la domanda di geologi è più forte che mai in molti settori. La figura più richiesta è il geofisico, ma ci sono buone prospettive a lungo termine in vista del migliorare delle condizioni economiche in tutto il mondo per tutte le branche della geologia.

In tutto il mondo, per i prossimi 10-15 anni, infatti, si prevedono moltissime possibilità di lavoro in questo campo a causa del ricambio generazionale di coloro che sono stati impiegati in massa negli anni 70-80. Per questo motivo, soprattutto in Canada e USA, si ha letteralmente “fame” di geologi e geofisici con conseguente rialzo dei salari. Così come riporta la celebre rivista geology.com.

Quanto guadagna un geologo?

{FOTO}Gli stipendi in America variano a seconda del settore di occupazione. Il grafico mostra la media di retribuzione  di un geologo petrolifero che abbia da zero a due anni di esperienza. Esso dimostra chiaramente che le compagnie petrolifere sono disposte a pagare bene i nuovi geologi.

L’ultimo sondaggio eseguito dall’AAPG (American Association of Petroleum Geologist) rivela che  un geologo guadagna una media di circa $ 83,000. Stipendi simili sono stati pagati per le nuove assunzioni nel settore delle risorse minerarie.

Nel settore ambientale si guadagna tra il 10% e il  40% in meno perché non è un mercato basato sulla richiesta. Tuttavia, l’occupazione in questo settore è più stabile perché non sottosta al prezzo delle materie prime.

Nonostante il bisogno crescente di nuovi specialisti in materia, nelle università non c’è una “corsa per diventare un geologo”. Negli ultimi dieci anni il numero di persone iscritte ai corsi di scienze geologiche in America  è rimasto costante secondo i dati forniti dall’AGI (American Geological Institute) che rivela che non è prevista un’andata di nuovi geologi per i prossimi anni.

Ma le retribuzioni rinarrano sempre alte?

È difficile prevedere il futuro. Nell’attuale ambiente economico un livellamento verso il basso delle retribuzioni non sarebbe una sorpresa. La domanda dei geologi nei settori del petrolio e minerario continuerà a essere guidata dai prezzi delle materie prime. La logica suggerisce che queste risorse nel tempo saranno sempre più difficili da trovare. Sicuramente la crescita della popolazione e del benessere alzerà i prezzi.

Però le condizioni economiche cambiano con il tempo e la domanda di geologi sarà ciclica. Così, se s’intende perseguire una laurea in geologia pensando di guadagnare un sacco di soldi si potrebbe restare delusi. Tuttavia, se si sceglie la geologia perché si ama questa scienza, se non si teme  il lavoro duro si potrebbero trovare molte opportunità di lavoro interessanti.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il mondo ha fame di geologi Geologi.info