La geotermia europea produce 10,9 TWh di elettricita' - Geologi.info | Geologi.info

La geotermia europea produce 10,9 TWh di elettricita’

wpid-10495_geotermia.jpg
image_pdf

Cinquantanove centrali geotermoelettriche, per una capacità istallata di 1,6 GW e una produzione elettrica di 10,9 TWh. Sono questi i numeri dell’energia geotermica europea secondo l’ultimo studio redatto da Egec (European geothermal energy council), dal titolo “Deep Geothermal Market Report 2011”.

Sul fronte delle reti di distribuzione del calore del sottosuolo, il rapporto evidenzia la presenza 212 impianti di teleriscaldamento attivi sul territorio europeo e altri 200 progetti in fase di studio, per una capacità totale installata di circa 4,7 GW termici.

Il documento prevede, inoltre, una crescita consistente a breve-medio termine dovuta a un forte aumento nel numero di impianti geotermoelettrici, soprattutto di tipo Egs (Enhanced geothermal System), per una capacità stimata di oltre 3 GWe.

Uno scenario, quello presentato dal rapporto, che vede l’Italia mantenere una posizione dominante con oltre il 50% della capacità europea, mentre i mercati più reattivi sembrano essere Turchia e Islanda. Non solo. Secondo Egc le prospettive di sviluppo consentiranno alla Penisola di avere in esercizio circa 923 MW entro il 2015.

“L’energia geotermica – ha dichiarato il presidente di Egec, Burkhard Sanner – riceve un supporto significativamente inferiore rispetto alle altre fonti rinnovabili e, nonostante questo, emergono continue tendenze positive, in termini di numero di nuove centrali e di impianti e sistemi di teleriscaldamento geotermici”. La raccomandazione espressa dal Consiglio è dunque quella di offrire un forte sostegno alla geotermia, sia sul fronte degli investimenti che su quello politico-decisionale.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
La geotermia europea produce 10,9 TWh di elettricita’ Geologi.info