Rodio e argento per creare un materiale simile al palladio - Geologi.info | Geologi.info

Rodio e argento per creare un materiale simile al palladio

wpid-7759_nuovapalladiogrande.jpg
image_pdf

La scoperta arriva dal lontano Oriente e il merito va al professor Hiroshi Kitagawa della Kyoto University che, insieme al proprio team, si è avvalso di nanotecnologie per combinare rodio e argento, realizzando un nuovo composto che ha appunto proprietà simili al palladio.

Come risaputo il palladio è costoso e caratterizzato da una disponibilità limitata, e allo stesso tempo necessario per la creazione di computer, telefoni cellulari, TV a schermo piatto, strumenti odontoiatrici, fuel cell e catalizzatori per automobili.

La nuova lega è stata ottenuta usando una nanotecnologia per nebulizzare il rodio e l’argento, che poi sono stati mescolati gradualmente con alcool riscaldato. I due metalli si sono così combinati in maniera stabile a livello atomico, in forma di piccole particelle di 10 nanometri di diametro. Quasi una manna dal cielo se si considera il recente annuncio della Repubblica Popolare Cinese che ha dichiarato di voler tagliare del 35% – rispetto a un anno fa – le quote di esportazione delle terre rare nella prima metà del 2011.

Una scoperta che porterà dei sicuri cambiamenti in campo di approvvigionamento di terre rare, e quindi di scavi, e soprattutto che apporterà benefici a livello internazionale al comparto hi-tech.

Copyright © - Riproduzione riservata
Rodio e argento per creare un materiale simile al palladio Geologi.info