MaGIC svela cosa c'è sotto il mare - Geologi.info | Geologi.info

MaGIC svela cosa c'è sotto il mare

wpid-9025_fondale.jpg
image_pdf

Cosa c’è sotto il mare? È questa la domanda cui vuole dare risposta il MaGIC – Marin Geohazards along the Italiana Coasts, un progetto di ricerca quinquennale partito nel 2007 con lo scopo di definire gli elementi di pericolosità dei fondali marini italiani, mitigare il rischio e gestire le emergenze. Nei giorni scorsi, presso il Dipartimento della Protezione Civile, che ha finanziato la ricerca, sono stati presentati i primi risultati ottenuti.

Al momento il gruppo di lavoro – coordinato da Francesco Latino Chiocci dell’Igag, Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr – ha già realizzato 50 delle 72 carte previste dal progetto, ciascuna georeferenziata e organizzata su quattro livelli informativi a dettaglio crescente e dove vengono evidenziate anche le aree potenzialmente soggette a instabilità.

È stato inoltre realizzato un database, chiamato Infor.mare, che raccoglie, classifica e rende disponibile in ambiente georeferenziato tutta la cartografia e la bibliografia prodotta sino ad oggi sulla geologia dei mari italiani. Si tratta di un altro progetto particolarmente utile al Dipartimento, così come alle altre Istituzioni che si occupano di protezione civile: in caso di emergenza può garantire un accesso in tempo reale alle informazioni sulle caratteristiche geologiche generali di un determinato tratto di mare.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
MaGIC svela cosa c'è sotto il mare Geologi.info