Grotte da salvare - Geologi.info | Geologi.info

Grotte da salvare

wpid-7944_grottaazzurrab.jpg
image_pdf

Sono luoghi nascosti, dal fascino oscuro. Al loro interno racchiudono ricchezze e gioielli naturali: stalattiti, stalagmiti, fossili, cristalli, formazioni floreali di gesso, reperti archeologici, minerali. Le grotte sono spazi naturali che riescono ancora a celare segreti. Eppure questi luoghi incantati rischiano di scomparire o impoverirsi a causa di un grande vuoto legislativo. Proprio per questo gli speleologi di tutta Europa continuano a sostenere e promuovere una petizione, indetta lo scorso ottobre, nella quale sono riportate alcune proposte rivolte all’Unione Europea per la salvaguardia di questi spazi.

La petizione è stata consegnata al commissario per l’ambiente dell’UE Janez Potočnik. I punti principali delle proposte sono: il divieto di commercio, importazione ed esportazione di alcuni contenuti di caverne; la rimozione di fossili, sedimenti, reperti archeologici e formazioni di sedimento o parti di esse deve essere limitata a raccolte con funzioni scientifiche; le collezioni scientifiche di materiale devono limitarsi al minimo assoluto. Le scoperte ottenute da tali formazioni geologiche devono venir massimizzate attraverso la consultazione di esperti.

Inoltre, se la rimozione di materiale a fini scientifici reca danni alla caverna, deve passare attraverso una valutazione critica di geologi. Da non sottovalutare inoltre la presenza all’interno delle grotte non solo di “natura morta” ma anche di flora e fauna.Intanto il mondo della scienza, e non solo, è in attesa di sviluppi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Grotte da salvare Geologi.info