Finanziaria 2010: stanziato 1 miliardo di euro per il risanamento del territorio - Geologi.info | Geologi.info

Finanziaria 2010: stanziato 1 miliardo di euro per il risanamento del territorio

wpid-3735_idrogeo.jpg
image_pdf

Come annunciato dal ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, per la finanziaria 2010 è previsto uno stanziamento di 1 miliardo di euro per le infrastrutture e l’ambiente che comprende le risorse da impiegare al risanamento del dissesto idrogeologico.

Le risorse impiegate arriveranno da quelle assegnate per interventi di risanamento ambientale dal Fondo infrastrutture e dal Fondo strategico per il paese e saranno destinate “ai piani straordinari diretti a rimuovere le situazioni a più elevato rischio idrogeologico individuate dalla Direzione generale competente del ministero dell’Ambiente” sentite “le Autorità di bacino” e “il Dipartimento della Protezione civile”.

Le risorse, si legge nella bozza della proposta di modifica presentata dall’esecutivo, “possono essere utilizzate anche tramite accordi di programma sottoscritto dalla Regione interessata e dal ministero dell’Ambiente” di concerto con il ministero degli Affari regionali “che definisce altresì la quota di cofinanziamento regionale a valere sull’assegnazione di risorse del Fondo Aree sottoutilizzate che ciascun programma attuativo regionale destina ad intervento di risanamento ambientale”.

Per attuare gli interventi viste “le ragioni di urgenza connesse alla necessità di intervenire nelle situazioni a più elevato rischio idrogeologico” e per salvaguardare l’incolumità delle persone, la sicurezza delle infrastrutture e del patrimonio ambientale e culturale, con Dpcm su proposta del ministero dell’Ambiente sentiti i governatori delle regioni “sono nominati commissari straordinari delegati”.

Loro compito sarà quello di provvedere “alle opportune azioni di indirizzo e supporto promuovendo le occorrenti intese tra i soggetti pubblici e privati interessati” e in caso di emanare “gli atti e i provvedimenti” curando “tutte le attività di competenza delle amministrazioni pubbliche necessarie alla realizzazione degli interventi” avvalendosi se necessario “dei poteri di sostituzione”. L’attività di coordinamento delle fasi relative alla programmazione e realizzazione degli interventi e le verifiche, si legge ancora, “sono curate dal ministero dell’Ambiente” con “le proprie strutture anche vigilate ivi incluso un Ispettorato generale”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Finanziaria 2010: stanziato 1 miliardo di euro per il risanamento del territorio Geologi.info